domanda ricostruzione di carriera
ricostruzione carriera

La domanda della ricostruzione di carriera è la richiesta che i docenti e il personale ATA possono inoltrare al Ministero dell’Istruzione una volta ottenuto un incarico a tempo indeterminato, dopo il superamento dell’anno di prova: tale procedura permette di maturare gli scatti di anzianità che, a loro volta, determinano le fasce stipendiali di appartenenza. Con tale istanza il lavoratore chiede che gli venga riconosciuto il servizio svolto nei rapporti di lavoro a tempo determinato precedenti o in altro ruolo, unitamente al servizio militare di leva, se svolto. Quali sono i termini di prescrizione e i documenti necessari per ottenerla? Di seguito cerchiamo di fare chiarezza in merito.

Termini di prescrizione della domanda della ricostruzione di carriera

Come ogni anno, anche per i docenti e ATA che hanno ottenuto la conferma in ruolo, la data ultima per presentare la domanda relativa alla ricostruzione di carriera è il 31 dicembre 2022, attraverso l’apposita sezione sul portale di Istanze On line. A sua volta, entro ogni 28 febbraio, il Ministero dell’Istruzione deve comunicare al MEF, tramite il Dipartimento della Ragioneria generale dello Stato, le risultanze dei dati in riferimento alle richieste per riconoscere i servizi relativi alla carriera del personale scolastico.

Se si presenta la domanda entro i 5 anni dal superamento dell’anno di prova, l’interessato potrà godere interamente del beneficio economico. Se invece la si inoltra dal 6° al 10° anno (art. 2946 CC – CdS, parere n. 588/80 – art. 2 L. 428/1985), tale beneficio ha prescrizione quinquennale con decorrenza dal 5° anno precedente la data di tardiva presentazione della richiesta. Nel caso in cui la si presenta dopo il 10° anno dal superamento dell’anno di prova, si incorre nella prescrizione del beneficio economico: il servizio pre-ruolo non è quindi valutato, ma conteggiato solo ai fini pensionistici, qualora si è versato la contribuzione corrispondente.

Documenti necessari

Il fascicolo della domanda di ricostruzione di carriera può comporsi di vari documenti. Nel caso in cui si tratta di un primo riconoscimento del beneficio, i documenti da presentare sono i seguenti:

  • Dichiarazione dei servizi pre-ruolo;
  • Domanda di riconoscimento dei servizi: in questo caso per i docenti occorre allegare anche il titolo di studio necessario per l’insegnamento per cui si richiede il riconoscimento.
  • Per il personale ATA il decreto di conferma in ruolo, invece per i docenti la relazione sull’anno di prova e formazione;
  • Contratto di nomina in ruolo e visto della Ragioneria Territoriale dello Stato.

Nel caso di docente che ha ottenuto il passaggio di ruolo da un grado di istruzione all’altro, o da docente ITP a docente laureato, i documenti necessari dovranno inoltre essere:

  • Relazione con il relativo superamento dell’anno di prova;
  • Contratto di nomina a tempo indeterminato e visto della RTS ovvero decreto di passaggio di ruolo;
  • Decreto di ricostruzione di carriera del ruolo di provenienza aggiornato alla data del passaggio di ruolo.

Per il personale ATA che ottiene il passaggio in ruolo a un diverso profilo, occorrono gli stessi documenti, ma al posto della relazione sul periodo di prova servirà il decreto di conferma in ruolo.