pensione dicembre
INPS (Istituto Nazionale di Previdenza Sociale)

Come abbiamo anticipato, fra le varie ipotesi avanzate dalla candidata premier Giorgia Meloni a proposito della Riforma pensionistica vi è la cosiddetta Opzione uomo che consentirebbe di andare in pensione a 58 anni di età. Ma che cosa pensa a riguardo il presidente Inps Pasquale Tridico?

In pensione a 58 anni con Opzione uomo: come sarebbe possibile?

Tra le varie ipotesi avanzate dalla leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni sul piano pensionistico c’è anche la possibilità di lasciare il mondo del lavoro a 58 anni, ricalcando il modello di Opzione donna. Si tratterebbe, quindi, di una sorta di Opzione uomo con cui verrebbe estesa a tutti la possibilità di andare in pensione a 58-59 anni di età e 35 di contributi versati. Pena il ricalcolo dell’assegno esclusivamente con il sistema contributivo. Ciò vorrebbe dire, dunque, un decurtamento dell’importo su base volontaria.

La reazione di Pasquale Tridico

A tal proposito, il presidente Inps Pasquale Tridico ha già avuto modo di esprimersi sottolineando come, di fatto, l’ipotesi formulata da Giorgia Meloni si sia mossa a partire dalle basi già poste dal premier uscente Mario Draghi. “Credo sia orientata a un principio giusto, ovvero quello di garantire una certa flessibilità in uscita, rimanendo ancorati tuttavia al modello contributivo”. Ha commentato Tridico. “Su questo eravamo orientati anche durante il governo Draghi. Quindi, se si va in questa direzione, si è abbastanza in linea rispetto a quello che si stava facendo”. Ha infine concluso. Il presidente Inps ha, poi, parlato di Opzione donna evidenziando come ad oggi sia stata scelta da un terzo delle lavoratrici. Un dato che si potrebbe definire basso, ma che rappresenta comunque una valida alternativa alla pensione di vecchiaia.

Non tutti, però, si sono schierati a favore di una possibile introduzione di Opzione uomo. Secondo il segretario generale della Cgil Maurizio Landini “ridurre l’assegno non è una strada percorribile”. Il sindacalista ha inoltre aggiunto: “Credo che il tema sia quello di affrontare la complessità del sistema pensionistico e che ci sia un altro tema di fondo per dare un futuro pensionistico a tutti i lavoratori: bisogna combattere la precarietà”.