Il ministro dell'Istruzione Giuseppe Valditara
Il ministro dell'Istruzione Giuseppe Valditara

Il nuovo ministro dell’Istruzione, Giuseppe Valditara, ha appena ricevuto la nomina ma è subito polemica: nel mirino è finito il suo libro intitolato ‘Sovranismo. Una speranza per la democrazia‘ e il pensiero sulla scuola in ‘È l’Italia che vogliamo’. Oltre a questo, c’è il fatto che il nuovo ministro fu relatore di maggioranza, nel 2010, della riforma Gelmini dell’università: gli insegnanti, inoltre, lo ricordano anche per i tagli sulla scuola decisi da Tremonti.

Il nuovo ministro dell’Istruzione Giuseppe Valditara si difende: ‘Polemica strumentale’

Come scrive il quotidiano ‘Repubblica’ di oggi, lunedì 24 ottobre, la polemica è scoppiata anche per un libretto intitolato ‘L’impero romano distrutto dagli immigrati‘. Lo scrittore Christian Raimo affonda il colpo: ‘Un titolo sulla caduta dell’impero romano facilmente confutabile, pensare a categorie di dentro e fuori rispetto a un periodo complesso come il tardo antico, che ha avuto enorme sviluppo nella ricerca storica, è strumentalizzare la storia a fini propagandistici’.

Mila Spicola, ex responsabile scuola del PD, tira in ballo un altro libro scritto da Valditara e intitolato: ‘Sovranismo, una speranza per la democrazia‘: ‘Spero smentisca sé stesso nei suoi primi atti – ha dichiarato Mila Spicola – Ma come docente della scuola democratica dico che quei titoli stonano’.

Il ministro Valditara si difende dagli attacchi lanciati nelle scorse ore, ricordando che il libretto ‘messo sotto accusa’ è nato per Rubettino editore (‘L’immigrazione nell’antica Roma’) ed è uscito poi nel 2016 con un titolo diverso con il quotidiano ‘Il Giornale’. ‘Polemica strumentale – ha replicato il neo ministro – Come sempre succede quando un giornale pubblica un libro come allegato è l’editore che sceglie il titolo per rendere il lavoro più accattivante. Il mio è, comunque, un pamphlet che riconosce il valore storico delle migrazioni che vanno tuttavia governate e non subite. Spiace che con scarso metodo scientifico ci si limiti a leggere i titoli per esprimere giudizi, senza aver letto i contenuti’.

In merito al libro intitolato ‘Sovranismo’, il nuovo ministro dell’Istruzione, Giuseppe Valditara, afferma: ‘L’ho sempre inteso riferito alla sovranità popolare, insomma a quanto ancora oggi conta la volontà del popolo e dunque il diritto di ogni cittadino di essere partecipe delle decisioni che lo riguardano. In questo senso la sovranità popolare è il pilastro della democrazia, come insegna l’articolo 1 della Costituzione’.