pensione dicembre
INPS (Istituto Nazionale di Previdenza Sociale)

Quando viene pagato il TFS? A fare il punto sul trattamento di fine servizio dei dipendenti pubblici è stata l’INPS, con il comunicato dello scorso 26 agosto 2022, in cui ha evidenziato le regole previste per ogni caso. La liquidazione in caso di inabilità o decesso del lavoratore, è fissata a 105 giorni dalla cessazione del rapporto di lavoro. In caso di pensionamento, i tempi si allungano ad almeno 12 mesi. Ne occorrono 24 mesi in tutte le altre ipotesi di cessazione del rapporto di lavoro. Chi va in pensione con Quota 100, ha regole diverse.

TFS dipendenti pubblici, istruzioni INPS sul tempi di pagamento

Il comunicato stampa del 26 agosto 2022, con il quale vengono riepilogati i tempi di pagamento del TFS per i dipendenti pubblici, ricorda che la normativa vigente prevede il pagamento in tempi rapidi, solo in alcuni casi. La tabella qui di seguito, rende l’idea di cosa stiamo intendendo.

Causa cessazione rapporto di lavoroPagamento TFS
Disabilità o morteentro 105 giorni
Raggiungimento limite di età o servizio12 mesi
Altri casi – ad es. dimissioni o licenziamento24 mesi

Quindi il lavoratore che diventa inabile o muore, ha diritto all’accredito della liquidazione entro 105 giorni. Chi va in pensione, attenderà 12 mesi circa, mentre tutti gli altri (inclusi dimissionari e licenziati) dovranno attendere almeno 24 mesi prima del pagamento del TFS.

Quota 100

Chi va in pensione con Quota 100, ha tempistiche un po’ diverse. L’INPS ricorda che i tempi per il pagamento del TFS partono non dalla data di collocamento a riposo, bensì da quella in cui si raggiunge il diritto anagrafico o contributivo più favorevole tra quelli ordinari previsti dalla riforma Fornero. In questo ‘disallineamento temporale’ è possibile per i dipendenti pubblici di ottenere un anticipo del TFS, presentando domanda a banche o intermediari finanziari che aderiscono all’accordo quadro sottoscritto tra ABI e ministeri di ottenere un importo fino a 45.000 euro.

Il pagamento come avviene?

Il pagamento del TFS può avvenire nelle seguenti modalità:

  • unica soluzione, se l’ammontare complessivo lordo è pari o inferiore a 50mila euro;
  • due rate annuali, se l’ammontare complessivo lordo è superiore a 50mila euro e inferiore a 100mila euro;
  • tre rate annuali, se l’ammontare complessivo lordo è pari o superiore a 100mila euro.

Per l’erogazione l’INPS specifica che si aggiungono 90 giorni relativi agli adempimenti istruttori, nel corso dei quali non maturano gli interessi di mora.