Medico che redige il certificato di malattia
Medico che redige il certificato di malattia

Convalescenza post ricovero durante sospensione attività didattiche, la questione dell’assenza per malattia in prossimità di una sospensione delle attività didattiche suscita, spesso, quesiti e dubbi. A questo proposito, un quesito inviatoci in questi giorni offre lo spunto per una breve disamina dell’argomento.

Giorni di malattia in prossimità di una sospensione delle attività didattiche: chiarimenti

La nostra lettrice ha inviato alla nostra redazione il seguente quesito: ‘Sarò ricoverata per 2 giorni in ospedale per subire un intervento chirurgico. L’intervento cade in data 22 dicembre. Io vorrei prendere come malattia solo il giorno 23 dicembre perché dal 24 dicembre scatta la sospensione delle attività didattiche fino all’8 gennaio 2023. Se dovessero convocare per eventuali impegni collegiali, potrei senz’altro andare con la stampella. Mi vogliono obbligare a prendere malattia per tutto il periodo della sospensione natalizia delle attività didattiche. Io invece vorrei usufruire solo del 22/23 dicembre e valutare insieme al mio medico il 9 gennaio 2023 se prendere la malattia o ritornare a scuola fisicamente con gli alunni. Possono obbligarmi a prendere malattia durante la sospensione delle
attività didattiche?’.

Convalescenza post ricovero durante sospensione attività didattiche: l’Avvocato risponde

L’Avvocato Salvatore Braghini ha risposto al quesito della nostra gentilissima lettrice: ‘Premessa ineludibile per inquadrare correttamente la questione posta è che le giornate di malattia sono decise esclusivamente dal medico, che a tal fine assume una responsabilità professionale. Non è quindi corretto decidere quanti giorni di malattia “si vorrebbe fruire” né da parte del lavoratore né da parte dell’amministrazione in funzione datoriale.

Si può segnalare che nel caso di ricovero ospedaliero e per il periodo di convalescenze che ne segue senza soluzione di continuità non si procede alla decurtazione economica dell’indennità introdotta dall’art. 71, comma 1, Decreto Legge n. 112/08 convertito dal Parlamento nella Legge n. 133/08. Viceversa, tali giornate di malattia sono computate ai fini del calcolo del superamento del periodo di comporto, in quanto il CCNL del 11.06.2007 prevede che non si calcolano esclusivamente le assenze per gravi patologie (art. 17, comma 9, CCNL) e per infortunio sul lavoro (art. 20, comma 1, CCNL)’.

Avv. Salvatore Braghini