Formazione docenti
Formazione docenti

Novità in arrivo per i docenti neo assunti: un decreto del Ministero dell’Istruzione, infatti, ha disposto lo svolgimento di 50 ore di formazione (oltre al superamento del doppio ostacolo ‘colloquio più test finale’) per poter conseguire il ruolo. Naturalmente, oltre ai previsti 180 giorni di servizio da svolgere, di cui 120 per attività didattiche.

Docenti neo assunti, per l’accesso al ruolo si dovranno svolgere 50 ore di formazione

L’attività formativa, come riporta l’edizione di lunedì 28 novembre 2022 de ‘Il Sole 24 ore’, è composta da 4 step: 6 ore per gli incontri propedeutici e di restituzione finale; 12 ore dedicate ai laboratori formativi; altre 12 ore che riguardano il ‘peer to peer’ e l’osservazione in classe; infine 20 ore dedicate alla formazione online.

CONSIGLIAMO: Insegnare senza farsi male. Le competenze emotive e relazionali del docente e la prevenzione dello stress in classe

Le novità

Il laboratorio potrà essere sostituito dalla visita ad una scuola innovativa: la visita sarà di 2 giorni e sarà limitata a 2.170 docenti. Le attività pratiche da privilegiare riguardano materie come i BES (Bisogni Educativi Speciali), la lotta alla dispersione scolastica, l’inclusione scolastica, l’innovazione e le tecnologie digitali. Per quanto riguarda le attività di ‘peer to peer’ e l’osservazione in classe, al docente verrà assegnato un tutor, possibilmente specializzato nella medesima classe di concorso ed operante nello stesso plesso. 

Il docente neo assunto, al termine del percorso di formazione e prova, dovrà sostenere il classico colloquio oltre al superamento di un test finale che dovrà verificare le competenze acquisite necessarie per ottenere il contratto a tempo indeterminato.