L’accordo sugli aumenti di stipendio di docenti e personale ATA è stato firmato. Adesso si attende il pagamento del cedolino straordinario relativo agli arretrati entro la fine del mese. I sindacati e l’Aran hanno messo la firma in calce all’accordo che prevede un aumento lordo medio di 98 euro al mese, per tutto il comparto, per 13 mensilità.

Stipendi e rinnovo CCNL: importi approssimativi

In linea generale, per il personale docente gli aumenti medi lordi corrispondono a circa 101 euro mensili, pari ad un incremento superiore al 4,2%. Per gli arretrati calcolati dall’1 gennaio 2019 fino a questo mese, l’importo medio è di 2.363 euro per tutto il personale della scuola, mentre per i docenti soltanto è di 2.450 euro.

Il commento dell’ARAN è stato che “con la firma entra immediatamente in vigore la parte economica del nuovo contratto collettivo di lavoro: in questo modo aumenti e arretrati potranno essere erogati entro fine anno. Allo stesso tempo si conclude il lungo lavoro con i sindacati sugli aspetti economici, anche se prosegue la trattativa sulla parte normativa.

Testo CCNL e tabelle

Di seguito il testo del CCNL con le tabelle degli aumenti lordi. Per gli importi al netto, potete consultare tutte le tabelle che abbiamo già pubblicato.