Graduatorie docenti
Graduatorie docenti

Docenti immessi in ruolo, desta particolare interesse l’aspetto riguardante la cancellazione dalle graduatorie per i docenti che hanno superato il periodo di formazione e prova, ottenendo così il ruolo e il contratto a tempo indeterminato. 

Cancellazione dalle graduatorie per i docenti immessi in ruolo: il Ministero dovrà fornire dei chiarimenti

Secondo quanto disposto dal comma 3 bis dell’articolo 399 del D.lgs N. 297/94, comma introdotto dall’articolo 1, comma 17-octies, del DL n. 126/2019 (convertito in legge n. 159/2019), i docenti che vengono assunti in ruolo, a partire dall’anno scolastico 2020/21, vengono cancellati da tutte le graduatorie, finalizzate alla stipula di contratti a tempo determinato e indeterminato, all’esito positivo del periodo di prova. Fanno eccezione le graduatorie di merito dei concorsi ordinari, per titoli ed esami, relative a procedure diverse da quella di immissione in ruolo.

Pertanto, le cancellazioni riguardano le graduatorie ad esaurimento, le graduatorie provinciali per le supplenze, le graduatorie di merito dei concorsi straordinari e le graduatorie di merito di concorsi ordinari relative alla stessa classe di concorso/posto di immissione in ruolo.
Secondo quanto disposto dal comma 5 dell’articolo 13 del D.Lgs 59/2017 (novellato dall’articolo 44 del DL 36/2022, convertito in legge n. 79/2022), ‘in caso di superamento del test finale e di valutazione finale positiva, il docente è cancellato da ogni altra graduatoria, di merito, di istituto o a esaurimento, nella quale sia iscritto ed è confermato in ruolo presso la stessa istituzione scolastica ove ha svolto il periodo di prova’. 

CONSIGLIO DI LETTURA: L’arte di insegnare: Consigli pratici per gli insegnanti di oggi (Nuova edizione)

Le due normative

Le due suddette normative presentano una sostanziale differenza: nella prima, infatti, si prevede che il docente non venga cancellato dalle GM dei concorsi ordinari relative a procedure diverse da quelle di assunzione mentre la seconda normativa prevede che il docente venga cancellato anche da qualsiasi GM all’esito positivo dell’anno di formazione e prova

Il Ministero dell’Istruzione, quindi, dovrebbe fornire dei chiarimenti in merito. In particolare, se la prima normativa si applica solamente ai docenti della scuola dell’infanzia e primaria, visto che le disposizioni indicate nell’articolo 44 del DL 36/2022 riguardano solamente i docenti della scuola secondaria. Inoltre, si dovrebbero dare ulteriori chiarimenti in merito ai docenti che saranno soggetti alle disposizioni contenute nel DL 36/2022: questa normativa riguarderà solamente i docenti che saranno immessi in ruolo con il nuovo sistema di reclutamento oppure riguarderà tutti coloro che sono entrati in ruolo anche attraverso le procedure previste dalla normativa previgente.

Inoltre, l’Amministrazione centrale dovrebbe chiarire un altro aspetto: ovvero se ai docenti della secondaria possa applicarsi la precedente normativa (articolo 399 del D.lgs. 297/94) in attesa che la seconda disposizione possa entrare a regime.