Parlamento
Parlamento

La V Commissione del Senato ha approvato una serie di impegni che il governo Meloni sarà chiamato ad assumersi: tra questi, c’è l’integrazione delle graduatorie del concorso straordinario bis oltre alla trasformazione delle GM in graduatorie ad esaurimento. Tra i vari provvedimenti approvati anche l’inserimento di norme riguardanti l’introduzione dell’organico aggiuntivo PNRR per il prossimo triennio.

Emendamenti al Decreto Aiuti Quater, la V Commissione del Senato riformula emendamenti in Ordini del Giorno

C’è, comunque, da sottolineare che la V Commissione del Senato ha provveduto a riformulare gli emendamenti al Decreto legge 176 Aiuti quater in Ordini del Giorno, come è stato precisato dalla senatrice di Fratelli d’Italia, Ella Bucalo. Come riferisce Anief, sono diversi gli Ordini del Giorno che sono stati approvati. Il governo, ad esempio, dovrà inserire, nei primi provvedimenti utili legislativa, la normativa riguardante l’introduzione dell’organico aggiuntivo PNRR (Piano Nazionale Ripresa e Resilienza) per il prossimo triennio.

Novità anche per quanto riguarda il concorso straordinario bis con l’impegno assunto dal governo per l’integrazione delle graduatorie e la trasformazione delle GM in graduatorie ad esaurimento. Sempre in tema di concorsi, il governo dovrà prevedere un corso-concorso per i candidati del concorso DS 2017 che abbiano un ricorso pendente. Inoltre, l’esecutivo Meloni sarà chiamato ad introdurre una mobilità del personale in deroga ai vincoli e con aliquote al 60% per il prossimo anno scolastico. Prevista, infine, la destinazione di risorse (30 milioni) per la valorizzazione dei DSGA e l’incremento del salario accessorio durante le trattative in Aran. 

Pacifico (Anief): ‘Resteremo vigili sugli impegni assunti dal governo’

Il presidente di Anief, Marcello Pacifico, ha accolto con soddisfazione l’impegno del governo in merito ai suddetti provvedimenti: ora questi impegni dovranno trasformarsi subito in norme specifiche a beneficio di tutti i soggetti coinvolti. ‘Anief – assicura il leader sindacale – sarà vigile nei prossimi giorni e mesi sugli impegni assunti dal governo‘. Pur trattandosi, al momento, solamente di impegni, dovranno rappresentare una linea di indirizzo che dovrà essere accompagnata da altri interventi importanti ed altrettanto urgenti, a cominciare, sottolinea Pacifico, dalla riforma del reclutamento del personale precario.