Aumenti stipendi docenti e ATA: con un messaggio NoiPA fa alcune precisazioni relative alla gestione dell’accordo economico per il rinnovo del CCNL scuola. Nel messaggio si informa come sono stati adeguati gli importi, a seguito dell’accordo raggiunto e che potete visualizzare a fondo articolo. 

Aumenti stipendi scuola: adeguamenti

In merito agli aumenti di stipendio, è utile tenere a mente che:

  • sono stati adeguati gli importi tabellari di stipendio con decorrenza 1° gennaio 2019, 1° gennaio 2020 e 1° gennaio 2021, come da Tabelle allegate al CCNL, con riassorbimento dell’indennità di vacanza contrattuale (codice assegno 118) erogata a partire dall’1° aprile 2019. TABELLE AUMENTI AL NETTO.
  • gli importi tabellari di stipendio sono stati adeguati, con decorrenza 1° febbraio 2023 come da Tabelle C allegate al CCNL (pagina 31 Accordo economico CCNL, “Conglobamento dell’Elemento perequativo nello stipendio tabellare”, ndr) , per effetto del conglobamento dell’elemento perequativo (codice assegno 122), che, a decorrere dal 1° febbraio 2023, cessa di essere corrisposto come specifica voce retributiva (cfr. art. 3, comma 3, art. 9, comma 3 e art. 12, comma 3).
  • Con le stesse decorrenze degli adeguamenti stipendiali è stato riassorbito l’assegno personale riassorbibile, codice assegno 520/004, di un importo equivalente all’aumento stipendiale stabilito.
  • Con riferimento al personale con assegno 520/004 da riassorbire si segnala che, in alcuni casi con presenza di riduzioni economiche che incidono sulle competenze fisse, l’applicazione del CCNL potrebbe aver determinato un arretrato a debito con recupero a partire dalla mensilità di gennaio 2023.

CCNL ACCORDO ECONOMICO [PDF]