Conversione Decreto Aiuti Quater
Conversione Decreto Aiuti Quater

Il Decreto Aiuti Quater sta per completare il suo iter di conversione in legge. Il testo è infatti stato approvato ieri, 21 dicembre 2002, in Senato, con 105 voti favorevoli e 76 contrari, passando quindi al vaglio della Camera. Tra gli emendamenti presentati ce n’era anche uno, a firma Fratelli d’Italia, che doveva prevedere l’annullamento dei provvedimenti di licenziamento dei Diplomati Magistrali assunti in ruolo con riserva.

Si parlava già di ‘sanatoria‘, e la notizia era stata accolta con entusiasmo, oltre che dai diretti interessati, anche dal sindacato Anief, da sempre al fianco degli insegnanti precari. Dopo però il clamore iniziale è seguito il silenzio, che lasciava presagire l’ennesimo sfumare di questa speranza.

Diplomati Magistrali con superamento anno di prova

Ricordiamo cosa doveva prevedere il citato emendamento.

Il riferimento era a tutti quegli insegnanti in possesso di diploma magistrale conseguito entro l’a.s 2001/2002 che, a seguito di provvedimento cautelare erano riusciti ad ottenere il ruolo con riserva, per poi vedersi, uno dopo l’altro, licenziare conseguentemente a sentenza di merito negativa.

L’emendamento in questione mirava a riassumere in ruolo i docenti licenziati che, durante l’incarico a tempo indeterminato, erano riusciti a superare l’anno di prova. La conferma in ruolo sarebbe inoltre avvenuta con decorrenza giuridica dal 1° settembre dell’anno svolto.

Non essendo passato l’emendamento tutto resterà come prima (salvo colpi di scena). E i Diplomati Magistrali ancora precari potranno sperare solo nei concorsi e nell’eventuale doppio canale di reclutamento.