carta docente
carta del docente

Cosa sta succedendo agli importi della Carta docente, il bonus da 500 euro dedicato alla formazione degli insegnanti? Dopo il caso di cui si è parlato pochi giorni fa, giunge una nuova segnalazione da parte di una docente emiliana a cui sono stati sottratti 950 euro. Il furto digitale sembra essere opera di hacker. Vediamo cosa è successo.

Rubati gli importi della carta docente

Una maestra di una scuola primaria di Modena ha fatto l’accesso alla piattaforma per generare un buono da spendere, quando si è accorta che la somma della carta docente non era più presente nel portafoglio digitale. Un avviso la informava che l’intero importo è stato speso il 17 ottobre su Amazon, ma non si sa da chi. Le sono stati sottratti quasi 2 anni interi di buono, 950 euro, appunto.

Inutile dire che Amazon, per non violare la privacy dei propri clienti, non fornisce informazioni su chi ha effettuato l’acquisto. A quanto pare i casi di furto dell’importo digitale si stanno moltiplicando.

Contattata l’assistenza

Il servizio Assistenza della Carta del docente ha ammesso che sono stati segnalati negli ultimi giorni casi in tutta Italia. La docente emiliana ha riferito a Orizzonte scuola: “Mi hanno fatto capire che il fenomeno è molto diffuso. Hanno speso tutto su Amazon. Io non ho mai acquistato nulla su Amazon con i buoni della Carta, so che è una procedura farraginosa, che prevede tanti step da superare per convertire il buono docente in buono Amazon. Per fare acquisti con la Carta, nel passato, non ho mai utilizzato il pc, ho sempre usato il cellulare. Qui si tratta, come mi hanno detto, del furto dell’identità digitale“.

Il consiglio ricevuto dai carabinieri è di rivolgersi al Ministero, perché Amazon non sarebbe tenuto ad alcuna azione a tutela di chi ha perso i soldi in maniera fraudolenta. Il Servizio Assistenza della Carta ha intanto aperto un fascicolo contro ignoti. Diversi commenti sui social mostrano la preoccupazione della categoria, che è andata subito a controllare il proprio portafoglio.