esami
esami

L’esame di maturità 2023 inizia ad essere nei pensieri degli studenti. Abbiamo visto quali sono i requisiti di ammissione, tenendo anche conto della novità contenuta nella Legge di Bilancio. Ma in cosa consiste l’esame vero e proprio? Si compone di 3 prove: una prova scritta, una multidisciplinare (sempre scritta) e una orale. Vediamo nel dettaglio.

Esame di maturità 2023: le prove

L’esame di Stato 2023 si compone di tre prove:

  • Prima prova: è scritta ed è di italiano, uguale per tutti gli istituti;
  • Seconda prova: è multidisciplinare e ha per oggetto le materie caratterizzanti ciascun indirizzo di studio. Le materie della seconda prova vengono decise dal Ministero entro il 30 gennaio;
  • Colloquio orale.

Le prove scritte: italiano e multidisciplinare

La data della prima prova maturità 2023 è già stata stabilita e sarà mercoledì 21 giugno 2023. Consiste in uno scritto di italiano, uguale per tutti i maturandi di qualsiasi indirizzo di studio. Ci sarà la possibilità di scegliere una traccia tra quelle proposte dal Ministero, e si avranno a disposizione un massimo di sei ore per svolgerla. Ci si potrà avvalere dell’uso del vocabolario italiano. Le tracce, generalmente sono di tre tipi:

  • Analisi del testo: può essere un brano di prosa o una poesia di un autore italiano vissuto nel periodo compreso dall’Unità di Italia ad oggi. Il maturando potrà scegliere tra due tracce proposte.
  • Testo argomentativo: si potrà scegliere fra tre tracce che possono essere d’ambito: artistico, letterario, filosofico, storico, economico, sociale, tecnologico, scientifico. Una delle tracce sarà obbligatoriamente d’ambito storico.  
  • Tema di attualità: è il tema generale, per cui saranno proposte due tracce relative ad argomenti vicini alle esperienze dei maturandi.

Prova multidisciplinare

Il secondo scritto varia in base all’indirizzo di studio e si svolge il 22 giugno in tutta Italia. Entro la fine gennaio, il Ministero sceglie le materie della seconda prova per indirizzo di studio ed elabora le tracce. Questa prova è multidisciplinare: può comprendere due o più materie. Il giorno dell’esame di maturità ogni scuola riceve i compiti da somministrare ai maturandi. Nel corregger ela prova, i commissari utilizzeranno una griglia di valutazione. La durata varia in base alla prova e sarà indicata in calce alla traccia.

La prova orale

Il colloquio orale dell’Esame di Stato inizia con la discussione multidisciplinare su uno degli argomenti presenti nella lista dei materiali preparati precedentemente dalla commissione. Poi si parlerà dell’esperienza di PCTO, di Cittadinanza e Costituzione e si concluderà con la correzione delle prove scritte. L’orale della maturità 2023 si compone di questi elementi:

  • Discussione multidisciplinare a partire dallo spunto della commissione.
  • Presentazione della relazione sull’esperienza di PCTO;
  • Domande sulle attività di Cittadinanza e Costituzione;
  • Correzione delle prove scritte.