Stipendi
Stipendi

Il taglio del cuneo contributivo del 3% per i redditi fino a 25mila euro porterà un risparmio mensile di 41,15 euro, ed annuo di 493,85 euro. Per la fascia di retribuzioni di 22.500 euro il risparmio (e quindi aumento del netto in busta paga) mensile è di 37 euro, per cui quello annuale di 444,46 euro. Per queste fasce di reddito, il governo ha stabilito che nel 2023 l’esonero contributivo nelle retribuzioni lorde arrivi al 3% sulla quota dei contributi previdenziali dovuti dai dipendenti pubblici e privati (esclusi i lavoratori domestici). In origine la platea era ristretta ai redditi fino a 20mila euro.

Taglio del cuneo fiscale 2023: qual è la percentuale?

Gli stipendi mensili del prossimo anno per i lavoratori che hanno retribuzioni lorde annuali fino a 25mila euro potranno godere del taglio fiscale del 3%. La fascia retributiva tra 25mila e 35mila euro di conferma l’attuale esonero del 2%, lo stesso importo del secondo semestre 2022. Ma a quale stipendio mensile lordo si applica il taglio maggiore? La sforbiciata del 3% del cuneo contributivo riguarda le retribuzioni
imponibili fino a 1.923 euro
, mentre si conferma l’attuale taglio del 2% per le retribuzioni che non eccedono l’importo mensile di 2.692 euro. I limiti di importo mensile sono maggiorati del rateo di tredicesima per la competenza del mese di dicembre.

L’ulteriore taglio dell’1% disposto rispetto al 2022 lascia in tasca al lavoratore circa 10,97 euro al mese, da sommare ai 21,95 euro mensili circa dovuti al taglio del 2%. Non sono numeroni, ma nel complesso in un anno arriviamo a quasi 500 euro. E non si tratta di un vero e proprio aumento, ma di un risparmio sulle tasse che si traduce in soldi in più in busta paga.

La tabella

Come scritto sopra, complessivamente, nel 2023 il vantaggio maggiore va alle retribuzioni fino a 25mila euro (41,15 euro mensili, pari a 493,85 euro annuali), a cui seguono:

  • le retribuzioni di 22.500 euro (37,04 euro mensili e 444,46 euro annuali),
  • quelle di 20mila e 30mila euro (entrambe con un risparmio di 32,92 euro mensili e 395,08 euro annuali)
  • quelle di 35mila euro (32,85 euro mensili e 394,23 euro annuali)
  • retribuzioni da 12.500 euro (24 euro mensili e 288,75 euro annuali)
  • e infine quelle da 10mila euro (il risparmio è di 19,25 euro mensile e 231 euro annuale).

Il Sole 24 Ore ha pubblicato una tabella con l’impatto che avrà sugli importi il taglio del cuneo fiscale 2023. Eccola di seguito.