Stipendi scuola
Stipendi scuola

Con la chiusura del mese di dicembre 2022 e dei tormentoni sugli arretrati, già tutti guardano al nuovo anno e agli stipendi NoiPA di gennaio 2023. Cosa aspettarsi negli importi? Il personale scolastico vedrà gli aumenti? E il taglio del cuneo fiscale? Nella giornata di ieri, Duilio Mazzotti, funzionario del Ministero dell’Economia e amministratore del gruppo Facebook dedicato all’argomento, ha creato una serie di FAQ per chiarire da subito come NoiPA gestirà gli importi del prossimo mese. Vediamo assieme tutte le anticipazioni che ha dato.

Stipendi di gennaio 2023: cosa aspettarsi da NoiPA?

Grazie alle FAQ di Mazzotti, è possibile comprendere cosa aspettarsi di trovare negli importi degli stipendi NoiPA di gennaio 2023, e cosa no.

  • Non saranno applicate le novità contenute nella legge finanziaria, ovvero il nuovo taglio del cuneo fiscale, perché non era tecnicamente possibile farlo in un giorno.
  • Non saranno rimborsati i contributi del 2% del mese di dicembre.
  • L’indennità vacanza contrattuale 2022/24 non sarà incrementata.
  • Ci sarà ancora l’assegno perequativo, per l’ultima volta.
  • Gli stipendi della scuola saranno adeguati alle nuove tabelle.
  • Non sono stati stanziati soldi in finanziaria per i rinnovi contrattuali.
  • Non saranno presenti arretrati 2022, perché già pagati il 29 dicembre.

Importi visibili su NoiPA

A breve, gli importi degli stipendi dovrebbero iniziare ad essere visibili su NoiPA. Nel frattempo, potete consultare le precisazioni fatte dallo stesso portale sugli aumenti.