Calendario pagamenti INPS
Calendario pagamenti INPS

Calendario pagamenti INPS mese di gennaio 2023, ecco le prime scadenze relative all’erogazione della NASpI e DIS-COLL, delle pensioni, dell’assegno unico universale per i figli, del reddito e della pensione di cittadinanza secondo il calendario dell’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale.

Calendario INPS gennaio 2023, le date da segnarsi

NASpI e DIS-COLL

I pagamenti relativi all’indennità di disoccupazione sono effettuati mensilmente, entro il giorno 15. Si tratta della prestazione a sostegno del reddito relativa al mese di dicembre 2022. In ogni caso, la data indicativa è quella del 13 gennaio (lo scorso anno venne erogata dal giorno 14). L’accredito avviene sul conto corrente bancario o postale indicato dal beneficiario in fase di presentazione della domanda. La NASpI può essere accreditata anche su libretto postale o attraverso bonifico domiciliato presso gli uffici di Poste Italiane. Tuttavia, è sempre consigliabile tenere monitorato il proprio fascicolo previdenziale online del cittadino per avere la certezza della data di accredito.

L’indennità mensile di disoccupazione DIS-COLL viene erogata nello stesso periodo della NASpI sul c/c bancario o postale indicato nella domanda. La misura è riservata ai co.co.co., anche a progetto, agli assegnisti e ai dottorandi di ricerca con borsa di studio che hanno involontariamente perso la propria occupazione. Possono riceverla anche coloro i quali sono iscritti alla Gestione seperata presso l’INPS, ma non i titolari di partita IVA.

Assegno Unico

L’assegno unico universale per i figli, come è noto, ha sostituito gli assegni familiari e le detrazioni fiscali per i figli a carico sino al ventunesimo anno di età. Anche l’assegno unico universale di gennaio 2023 dovrebbe arrivare a partire dalla seconda metà del mese (dopo il 15 gennaio), come da prassi. I percettori del reddito di cittadinanza non dovranno presentare alcuna domanda per ricevere l’assegno unico universale 2023: l’INPS, infatti, provvederà ad erogare sulla carta del reddito di cittadinanza l’importo spettante. L’erogazione avviene il mese successivo: in buona sostanza, a gennaio 2023 si riceverà l’importo relativo al mese di dicembre 2022.

Pensioni

Il calendario relativo al pagamento delle pensioni per il mese di gennaio 2023 osserva, come di consueto, la turnazione alfabetica. Il calendario dei pagamenti verrà esposto al di fuori di ciascun ufficio postale, varia da Comune a Comune. Qui di seguito riportiamo il probabile calendario dei pagamenti, suscettibile di possibili variazioni:

  • martedì 3 gennaio – cognomi dalla A alla B;
  • mercoledì 4 gennaio – cognomi dalla C alla D;
  • giovedì 5 gennaio – cognomi dalla E alla K;
  • sabato 7 gennaio (solo mattina) – cognomi dalla L alla O;
  • lunedì 9 gennaio – cognomi dalla P alla R;
  • martedì 10 gennaio – cognomi dalla S alla Z

Reddito e pensioni di cittadinanza

Il reddito di cittadinanza verrà ancora percepito da tutti coloro che non hanno subìto la stretta imposta dal governo Meloni nella Legge di Bilancio 2023 appena approvata. A gennaio 2023, quindi, percepiranno la ricarica i titolari di reddito e pensione di cittadinanza che hanno ricevuto la ricarica dal 15 dicembre 2022 e coloro che hanno richiesto il RdC, rinnovandolo entro il 31 dicembre 2022. I nuovi percettori dovrebbero ricevere quanto spettante entro il 13/16 gennaio anche se non sono da escludere tempistiche più lunghe. L’anno scorso gli accrediti del Rdc avvennero dal 27 gennaio, quindi anche quest’anno il 27 dovrebbe essere la data di riferimento.