Libri sulla cattedra
Libri sulla cattedra

Riforma orientamento scolastico: il ministero ha pubblicato il decreto e le linee guida. “Al fine di dare attuazione alla Riforma 1.4 della milestone M4C1.5 prevista dal Piano nazionale di ripresa e resilienza di cui in premessa con scadenza al 31 dicembre 2022, sono adottate le Linee guida di cui all’allegato 1 al presente decreto, che ne costituiscono parte integrante e sostanziale”. Così leggiamo nel decreto a firma del Ministro Valditara.

Decreto riforma Orientamento

Il Decreto, con in allegato le linee guida per la riforma dell’orientamento, precisa ai commi 2 e 3 dell’articolo 1:

  1. Le Linee guida, di cui al comma 1, sono oggetto di apposito monitoraggio sulla loro attuazione, attraverso l’analisi dei dati rilevati dai sistemi informativi del Ministero dell’istruzione e del merito, con cadenza annuale, sulla base di specifici indicatori di realizzazione, i cui esiti saranno oggetto di pubblicazione.
  2. Le Direzioni generali del Ministero dell’istruzione e del merito, ciascuna per quanto di rispettiva competenza, d’intesa con l’Unità di missione del Piano nazionale di ripresa e resilienza, provvedono all’adozione, entro il 30 giugno 2023, dei successivi adempimenti per l’attuazione delle Linee guida, di cui all’allegato 1, nel rispetto dei target e milestone definiti dal PNRR.

DECRETO ORIENTAMENTO

Orientamento: definizione, obiettivo e linee guida

Nel testo delle linee guida, leggiamo una definizione di orientamento‘, ovvero: “un processo volto a facilitare la conoscenza di sé, del contesto formativo, occupazionale, sociale culturale ed economico di riferimento, delle strategie messe in atto per relazionarsi ed interagire in tali realtà, al fine di favorire la maturazione e lo sviluppo delle competenze necessarie per poter definire o ridefinire autonomamente obiettivi personali e professionali aderenti al contesto, elaborare o rielaborare un progetto di vita e sostenere le scelte relative”.

Sempre nel testo leggiamo quali sono gli obiettivi che si intende raggiungere: “Le presenti linee guida hanno lo scopo, anche attraverso la promozione di opportuni interventi legislativi e decreti, di attuare la riforma dell’orientamento, disegnata dal Piano nazionale di ripresa e
resilienza, che ha la finalità di:

  • rafforzare il raccordo tra il primo ciclo di istruzione e il secondo ciclo di istruzione e formazione,
  • valorizzare le potenzialità e i talenti degli studenti,
  • contribuire alla riduzione della dispersione scolastica,
  • favorire l’accesso alle opportunità formative dell’istruzione terziaria.

“L’orientamento è un processo non episodico, ma sistematico. A questi fini – negli anni scolastici 2023/2024, 2024/2025, 2025/2026 – l’Orientamento diviene priorità strategica della formazione, nell’anno di prova e in servizio, dei docenti di tutti i gradi di istruzione”. All’interno delle linee guida contenute nel PDF di seguito, tutti i dettagli.

LINEE GUIDA