Organico docenti e ATA
Organico docenti e ATA

Il Comitato Organico Aggiuntivo (ex Covid) ha rilasciato un comunicato dove preannuncia una serie di iniziative, prima fra tutte un emendamento al decreto Milleproroghe ‘a richiesta di 50mila organici aggiuntivi nelle scuole’. Viene sottolineato il ruolo fondamentale dell’organico docenti e ATA ‘Covid’, vista la forte carenza di personale che si riscontra nelle istituzioni scolastiche del nostro Paese. Diventa sempre più difficile gestire le necessità degli alunni disabili con il personale attualmente disponibile.

Comitato Organico Aggiuntivo docenti e ATA: ‘Basta prese in giro e promesse non mantenute’

Il Comitato Organico Aggiuntivo (ex-covid) personale docente e ATA parla di prese in giro da parte di tutte le forze politiche che non hanno fatto altro che giocare con il loro lavoro e con le loro famiglie, promettendo senza poi mantenere. La risposta del governo è stata solamente una: tagli e ancora tagli. Per questo motivo, si ritiene che l’attuale governo debba immediatamente prevedere organico aggiuntivo nelle scuole al fine di ‘garantire il diritto all’ istruzione sancito nella Carta dei diritti dei bambini, uno strumento per combattere povertà, emarginazione e sfruttamento’.

Le richieste

I precari del Comitato Organico Aggiuntivo (ex-covid) ha intenzione di far depositare nel decreto Milleproroghe un emendamento a richiesta di 50mila organici aggiuntivi nelle scuole oltre ad organizzare iniziative di lotta Regionali e Nazionali allo scopo di responsabilizzare la politica e i sindacati in merito alla questione. I precari, a tal fine, lanciano un appello affinché tutti possano unirsi al Comitato Organico Aggiuntivo e promuovere le iniziative di lotta.

Le richieste sono le seguenti: un nuovo organico aggiuntivo e conseguente inserimento nell’organico di diritto; immissione in ruolo dei precari (docenti e Ata) che hanno svolto tre anni di servizio nelle scuole, con concorso di titoli e servizi oltre ai medesimi diritti contrattuali del personale in ruolo in materia di retribuzione e assenze. Inoltre si chiede la nomina immediata di supplenti temporanei per le assenze del personale titolare e l’abbattimento del blocco degli attuali 30 giorni per gli Assistenti Amministrativi e Tecnici e dei 7 giorni per i Collaboratori Scolastici.