Conguaglio fiscale NoiPA

Stipendi NoiPA di febbraio 2023i lavoratori dovranno aspettarsi il conguaglio fiscale che influirà sugli importi dello stipendio. Qualcuno sarà a debito nei confronti dello Stato e avrà un importo più basso, mentre qualcun altro sarà a credito e percepirà un importo più alto. Vediamo cos’è il conguaglio fiscale e come si determina chi è a debito e chi è a credito.

Conguaglio fiscale degli stipendi NoiPA

Come spiega il portale NoiPA nella sezione dedicata alla gestione degli stipendi, “il conguaglio fiscale è il calcolo definitivo delle imposte Irpef e delle addizionali dovute dal lavoratore o dal pensionato al termine di ogni anno solare“. Entro il mese di febbraio, NoiPA effettua un conguaglio tra le ritenute d’acconto applicate ogni mese nel cedolino durante l’anno solare precedente e l’imposta effettivamente dovuta. Ciò crea un credito o un debito per il lavoratore, con conseguente effetto sull’importo dello stipendio.

NoiPA febbraio 2023: conguaglio a debito o a credito?

In sede di conguaglio fiscale NoiPA può risultare:

  • un credito a favore del lavoratore, quando l’imposta dovuta è inferiore alla somma delle ritenute già applicate nel corso dell’anno solare precedente; ciò porta ad un rimborso e quindi ad un importo più alto dello stipendio.
  • un debito a carico del lavoratore, quando l’imposta dovuta è superiore alla somma delle ritenute già applicate nel corso dell’anno precedente; in tal caso, la ritenuta a conguaglio sarà presente nel cedolino.

Per il personale in servizio, ma per il quale lo stipendio relativo alla mensilità di febbraio non è stato emesso per qualsiasi ragione (part-time verticale, aspettativa, ecc.):

  • l’eventuale conguaglio a debito è indicato nella CU (Certificazione Unica) al punto 168-IRPEF, e il versamento all’erario deve essere effettuato dal dipendente;
  • l’eventuale credito sarà corrisposto con emissione speciale effettuata entro il mese di giugno 2023.

Personale scolastico e arretrati

Il personale scolastico è preoccupato del fatto che gli arretrati ricevuti a dicembre possano influire sul conguaglio fiscale 2023. Abbiamo già spiegato in quali casi qualcuno potrebbe trovarsi a pagare un conguaglio più alto.