Asilo nido
Bambino che disegna

Fra le varie misure confermate dal Governo ancora per tutto il 2023 c’è anche il cosiddetto bonus asilo nido. L’incentivo per il pagamento delle rette per la frequenza di asilo nido pubblici e privati autorizzati o di forme di assistenza domiciliare, destinato alle famiglie con figli fino a 3 anni di età.

Bonus asilo nido 2023

Ancora per il 2023 è stato riconfermato il bonus asilo nido. L’incentivo potrà essere richiesto dai genitori con figli fino ai 3 anni di età per sostenere la retta dell’asilo nido pubblico, privato autorizzato o per il servizio di assistenza domiciliare. La domanda può essere presentata solo telematicamente, tramite l’apposita sezione del sito Inps, oppure rivolgendosi al proprio patronato di riferimento. Altrimenti, si può contattare il Contact Center Integrato al numero verde 803.164 da rete fissa o al numero 06 164.164 da rete mobile.

Gli importi

L’importo massimo del bonus asilo nido è di 3 mila euro per i nuclei famigliari che non superano il reddito di 25 mila euro l’anno. Nel caso, invece, di un reddito fino a 40 mila euro la cifra si abbassa a 2.500. Vediamo la tabella degli importi:

  • fino a 25.000 euro: bonus di 3.000 euro (l’importo massimo mensile erogabile è di 272,73 euro per 11 mensilità);
  • tra 25.000 e 40.000 euro: bonus annuo di 2.500 euro (l’importo massimo mensile erogabile è di 227,27 per 11 mensilità);
  • oltre i 40.000 euro: bonus di 1.500 euro (l’importo massimo mensile erogabile è di 136,37 per 11 mensilità).

Nel caso in cui non venga presentato l’Isee oppure la domanda dovesse essere effettuata da un genitore che non fa parte del nucleo famigliare l’importo erogabile sarà di 1.500 euro annui.