Emendamenti
Emendamenti

Emendamenti al decreto Milleproroghe riguardante il concorso straordinario bis, il Comitato ‘Precari Uniti per la Scuola’, in una nota informativa, hanno indicato quali sono i motivi per i quali la procedura concorsuale straordinaria non debba essere stravolta con l’introduzione di ‘ingiustificate e forzose graduatorie di merito’.

Emendamenti al Milleproroghe su concorso straordinario bis: il Comitato ‘Precari Uniti per la Scuola’ dice NO al suo stravolgimento

Nel comunicato inviato alla nostra Redazione, il Comitato ‘Precari Uniti per la Scuola’ hanno sottolineato come sia da ritenersi ‘congrua’ la proposta di integrazione delle graduatorie esistenti, relative al concorso straordinario bis, con lo scorrimento di eventuali rinunciatari entro il limite di posti attribuiti alla stessa procedura concorsuale. Tale proposta è contenuta negli emendamenti al decreto Milleproroghe presentati dalle forze di maggioranza

Il ‘Comitato Precari Uniti per la Scuola’, invece, ribadisce la propria contrarietà alle modifiche invocate dai partecipanti al concorso straordinario bis, in quanto, se tali modifiche dovessero essere approvate, ‘i 4/5 dei docenti precari resterebbe fuori da ogni possibilità di reclutamento, condannati alla persistente condizione di precarietà, senza possibilità alcuna di abilitarsi né di stabilizzarsi nel tempo’.
I ‘Precari Uniti per la Scuola’ hanno sottolineato, inoltre, come siano necessarie ‘modalità alternative di reclutamento, non infondate e dannose modifiche di un bando concorsuale!’.

Nella nota informativa, inoltre, viene manifestato l”apprezzamento verso le ipotesi recentemente promosse dalle Organizzazioni Sindacali e al vaglio del Ministero dell’Istruzione e del Merito, finalizzate alla stabilizzazione dei docenti precari attraverso il sistema di un doppio canale di reclutamento strutturale che preveda formazione, prova finale, abilitazione e successivamente assunzione’.
Qui sotto riportiamo il testo integrale della nota informativa inviataci dal ‘Comitato ‘Precari Uniti per la Scuola’.

NOTA PER EMENDAMENTI CONCORSO STRAORDINARIO BIS