Pensioni febbraio
INPS

A partire da mercoledì 1 cominceranno i pagamenti delle pensioni del mese di febbraio 2023 e con essi arriveranno anche gli aumenti previsti dall’ultima Legge di Bilancio, che sarebbero dovuti arrivare a gennaio. Alcuni pensionati, infatti, il mese scorso non hanno ricevuto gli importi extra a causa dei tempi ridotti con cui è stata approvata la Manovra.

Pensioni febbraio 2023: il cedolino

Come anticipato, per coloro i quali non li hanno ricevuti a gennaio, con la pensione di febbraio arriveranno anche i tanto attesi aumenti dovuti agli adeguamenti previsti dalla Manovra finanziaria. Tuttavia, è bene sapere fin da subito che non per tutti gli importi si riveleranno più alti. Anzi, in alcuni casi il cedolino di febbraio potrebbe essere perfino più basso del solito a causa di eventuali conguagli Irpef o delle addizionali regionali e comunali relative al 2022. Inoltre, alcuni pensionati potrebbero riscontrare un importo inferiore perché scontano l’imposta sull’anticipo della perequazione fruito alla fine dell’anno scorso.

Ad ogni modo, per controllare il cedolino basta accedere al sito dell’Inps con le proprie credenziali Spid, CIE o CNS, cercare ‘cedolino pensione’, cliccare su ‘verifica pagamenti’ e selezionare il mese di febbraio.

Quando arrivano i pagamenti

Per chi riceve gli importi direttamente presso il proprio istituto bancario, la pensione di febbraio arriverà mercoledì 1. Per i pensionati che ritirano la somma in posta bisognerà seguire il consueto calendario suddiviso in ordine alfabetico. In particolare, ci si potrà recare presso gli uffici postali come segue:

  • A-B mercoledì 1 febbraio;
  • C-D giovedì 2 febbraio;
  • E-K venerdì 3 febbraio;
  • L-O sabato 4 febbraio (mattina);
  • P-R lunedì 6 febbraio;
  • S-Z martedì 7 febbraio.