Apprendere una lingua seconda può non essere così facile come ti aspetteresti. Imparare e saper utilizzare una lingua straniera in una conversazione richiede studio e pratica costante. Scopriamo insieme quali sono gli otto modi per non perdere le tue abilità linguistiche nel tempo.

Prova ad immaginare una lampadina di allerta che si illumina nel nostro cervello ogni volta che è stimolato dall’arrivo di nozioni nuove riguardanti una lingua che non è quella madre. La nostra prima reazione incontrollabile è quella di difesa: tutto ciò che il nostro cervello ha già appreso non vuole essere dimenticato o sostituito da qualcosa di nuovo e per questo alza una barriera. Sta a noi, a questo punto, capire come abbatterla per rendere il processo di apprendimento fluido e veloce. 

Ma come fare per predisporre il nostro organismo ad accogliere nuove nozioni linguistiche con le quali cerchiamo di alimentarlo?  Il primo e più importante passo è quello di prenderci cura delle nostre capacità mentali. Così come quando ci prendiamo cura di noi stessi attraverso l’allenamento fisico, il buon cibo, una vita sana ed equilibrata, allo stesso modo dobbiamo allenare il cervello con continui esercizi, insomma, nutrirlo al meglio per renderlo sano. 

Come mantenere le nostre abilità linguistiche?

Con il passare degli anni si dimentica, si abbandonano alcune nozioni ed informazioni immagazzinate in passato e poco utilizzate. Per prenderti cura della tua memoria e per non perdere le tue abilità linguistiche, prova a seguire questi otto consigli passo per passo. Hai mai avuto la sensazione di non ricordare una parola nella lingua che hai bisogno di usare? E, ricorda, può accadere anche con la lingua madre. 

Migliorare la tua memoria è il primo passo da fare per non perdere le tue abilità linguistiche. Dimenticare ciò che si è imparato è una delle più grandi preoccupazioni degli studenti di lingua, soprattutto quando si tratta di parlare in situazioni formali come ad un colloquio di lavoro oppure ad un esame. 

Non dimenticare che il cervello è malleabile. Per questo motivo, con il passare degli anni, potrebbe non solo perdere la capacità di utilizzare una lingua poco conosciuta ma, nel caso in cui si viva all’estero da tanto tempo e si parli una lingua seconda quotidianamente, capita anche che il cervello dimentichi alcune espressioni della lingua madre. Sii padrone delle tue conoscenze, allena la tua memoria giorno per giorno e resta costante nella conoscenza delle lingue che sei in grado di parlare. 

Le chiavi per non perdere le tue abilità linguistiche

Ecco a te 8 semplici passaggi da fare per non perdere le tue abilità linguistiche: 

  1. Non sottovalutare il tuo studio

Credere di ricordare automaticamente ciò che hai imparato è uno degli errori più grandi degli studenti. La sensazione di apprendimento immediato è vera e viva in noi ma ricorda che, per possedere le conoscenze di una lingua e farne memoria, le nozioni devono essere presenti a lungo termine nella tua memoria.

Il cervello è come una sfoglia di cipolla, si usa dire. Questo detto sta ad indicare la malleabilità del nostro organo: se le informazioni che acquisisci non vengono utilizzate, il cervello le dimentica. Per questo, gli scienziati hanno individuato una linea che prende il nome di  “La curva dell’oblio”. Secondo tale curva, se impari qualcosa oggi la devi rivedere domani, tra 8 giorni e poi tra 30 giorni per non dimenticarla. 

  1. Fai una pausa solo quando ti senti sicuro di aver raggiunto un buon livello

Se lezioni di inglese, ad esempio, potrai interrompere il tuo studio al livello intermedio, trascorrere un periodo medio-lungo senza praticare la lingua, e stupirti quando la ricorderai esattamente come prima. Lasciare andare la pratica non è tra le scelte migliori da fare. Se però per motivi altri siete costretti ad interrompere, ricordate che farlo alle prime settimane di studio non vi porterà a grandi risultati. 

  1. Applica ciò che impari

Una tecnica vincente potrebbe essere quella di scriverti un piccolo dizionario personalizzato con le parole che vuoi memorizzare. Con l’aiuto di questo potrai inserire parole nuove nelle tue conversazioni orali oppure negli esercizi scritti.  

  1. Praticare è sempre la scelta migliore

Praticare ciò che impari è la tecnica migliore per non perdere le tue abilità linguistiche. Lo puoi fare tutti i giorni anche soltanto ascoltando musica in lingua originale, guardando film e serie tv con i sottotitoli in inglese ad esempio, leggendo libri o utilizzando applicazioni costruite apposta per esercitare la conoscenza delle lingue.

  1. Trova una community di amici internazionali

Vedrai che in questo modo non solo avrai la possibilità di condividere la tua esperienza ma anche di divertirti e non accorgerti di star memorizzando un nuovo vocabolario. Sarà tutto più leggero e immediato. 

  1. Sfrutta ogni occasione per parlare o ascoltare la lingua straniera 

In questo modo ti sembrerà di immergerti completamente in quella lingua. 

  1. Una buona alimentazione per mantenere in forma il tuo cervello è fondamentale

Non eccedere in alimenti che possono provocare stanchezza cerebrale. Durante un periodo di studi intenso è importante rimanere concentrati e non affaticarsi a causa di agenti esterni.  

  1. Non scoraggiarti mai! 

Imparare una lingua straniera è un percorso difficile per tutti. Ricorda che normalizzare l’apprendimento di una lingua seconda ci porta direttamente ad assumerla come amica e non come una novità contro la quale proteggersi. Ci siamo chiesti in che modo una lingua diventa dominante nel nostro cervello e come si fa  a non abbandonare le nostre abilità linguistiche acquisite. 

Oltre al miglioramento della memoria, l’assimilazione di una nuova lingua è legata anche al sistema limbico. Significa che l’apprendimento di una lingua è strettamente collegato al luogo in cui si radicano le persone. Quando apprendiamo una nuova lingua, infatti, la possediamo in modi diversi in base allo stimolo che ci porta ad impararla: l’amore, lo studio, il lavoro. Un buon metodo, dunque, potrebbe essere quello di permeare ogni angolo del tuo pensiero di due lingue contemporaneamente. Sarà così che potrai parlare, pensare, scrivere e sognare nella tua lingua madre e, perché no, nella lingua seconda che hai imparato al meglio!