nuovo PEI
nuovo PEI

PEI (Piano educativo individualizzato), il Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione ha espresso il proprio parere favorevole sull’articolo 7 dello schema di decreto interministeriale riguardante le disposizioni correttive al DM N. 182 del 29 dicembre 2020 recante ‘Adozione del modello nazionale di piano educativo individualizzato e delle correlate linee guida, nonché modalità di assegnazione delle misure di sostegno agli alunni con disabilità, ai sensi dell’articolo 7, comma 2-ter del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 66’. 

Sostegno, passaggio dal PEI differenziato a quello semplificato: il parere del CSPI sullo schema del decreto ministeriale

In merito al suddetto articolo 7 dello schema di decreto correttivo, il Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione (CSPI) condivide la scelta di voler regolare il passaggio dal PEI differenziato al PEI semplificato nella scuola secondaria di secondo grado. Tale richiesta da parte delle famiglie, sottolinea il CSPI, è stata spesso causa di disagio se non di contrapposizione tra la scuola e le famiglie stesse. Ecco perché si ritiene che debbano essere definite in modo ancora più esplicito le conseguenze, in merito allo svolgimento delle prove integrative, di un eventuale parere favorevole non assunto all’unanimità da parte del consiglio di classe

Il Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione ha sottolineato, in merito al suddetto articolo 7, la necessità di chiarire meglio le condizioni indicate nei punti a) e b) in quanto il testo così formulato prevede che le prove integrative per il rientro in un percorso didattico personalizzato siano richieste nel caso di parere contrario del consiglio di classe (maggioranza dei voti contrari), mentre il rientro senza prove integrative è possibile solo con decisione assunta all’unanimità (tutti favorevoli). 

Evidentemente non si considera il fatto che il consiglio di classe possa esprimere, a maggioranza dei voti, parere favorevole al rientro richiesto dalla famiglia. Verrebbe così a crearsi una situazione paradossale: il consiglio di classe non è contrario al rientro, quindi l’alunno non sarebbe obbligato a sostenere prove integrative, ma le prove devono svolgersi comunque perché la decisione del consiglio non è stata unanime. 

In caso di passaggio, nell’ultimo anno di corso, da PEI differenziato a PEI semplificato, il CSPI sottolinea che sarebbe opportuno precisare che le eventuali prove integrative debbano svolgersi necessariamente prima dell’avvio dell’anno scolastico. Riportiamo qui di seguito il testo integrale del parere espresso dal CSPI sullo schema del decreto del ministero dell’Istruzione.