Giorgia Meloni, Presidente del Consiglio
Giorgia Meloni

La prossima settimana a Palazzo Chigi avrà luogo un nuovo incontro sul tema delle pensioni e delle altre riforme in programma fra il Governo Meloni e i segretari generali di Cgil, Cisl, Uil e Ugl. Quali saranno i temi centrali su cui verterà il confronto?

Pensioni e riforme: nuovo incontro Governo-sindacati

Il Governo Meloni ha convocato i sindacati a Palazzo Chigi per discutere sulle prossime riforme. L’incontro è previsto per martedì 30 maggio 2023 e in questa occasione si cercherà perlomeno di impostare il lavoro a proposito di riforme istituzionali, delega fiscale, inflazione, pensioni, sicurezza sul lavoro e produttività. Successivamente, seguiranno l’avvio o la prosecuzione di tavoli specifici con i ministeri interessati.

La reazione dei sindacati

Dopo aver ricevuto la convocazione da parte del Governo, il segretario generale della Cgil Maurizio Landini ha commentato: “Il Governo ci ha convocato, sentiremo cosa intende rispondere alle nostre piattaforme e alle richieste che arrivano anche dalle piazze. Se le prime manifestazioni producono il fatto che il Governo riapre il confronto, bene, è quello che chiediamo”. Landini ha inoltre sottolineato che in realtà agli argomenti all’ordine del giorno mancherebbero degli altri temi centrali quali il superamento della precarietà, la sanità e il rinnovo dei contratti.

“Ottima notizia la convocazione del Governo per martedì 30 maggio” ha invece dichiarato il segretario generale della Cisl Luigi Sbarra. “È ora di consolidare e dare stabilità al dialogo sociale impostando un’Agenda partecipata, riprendendo i tavoli avviati, rafforzando l’azione comune contro l’inflazione e per una nuova politica dei redditi”. Un velato ottimismo cui potrebbero, però, seguire nuove mobilitazioni qualora le risposte tanto attese dalle parti sociali dovessero tardare ancora una volta ad arrivare.