utilizzazioni e assegnazioni provvisorie
utilizzazioni e assegnazioni provvisorie

Assegnazioni provvisorie e utilizzazioni, si è svolto quest’oggi, giovedì 25 maggio 2023, presso la sede del Ministero dell’Istruzione e del Merito in Viale Trastevere, un incontro tra l’Amministrazione centrale e i sindacati. Al centro della discussione il rinnovo del CCNI sulle assegnazioni provvisorie e utilizzazioni del personale docente, educativo e ATA per gli anni scolastico 2023/24, 2024/25 e 2025/26.

Assegnazioni provvisorie e utilizzazioni, confronto tra il Ministero dell’Istruzione e i sindacati

Secondo quanto riporta Orizzonte Scuola, non ci sarebbe alcun vincolo per l’anno scolastico 2023/24: di conseguenza anche i docenti che verranno assunti dalla prima fascia sostegno delle graduatorie provinciali per le supplenze e dal concorso straordinario bis potranno inoltrare la propria domanda. Uil Scuola informa che, in buona sostanza, si andrebbe a prorogare quanto disposto nel precedente contratto che non presentava alcun tipo di vincolo: quindi, verrà consentito a tutti di poter presentare domanda di assegnazione provvisoria e utilizzazione

Chiara Cozzetto, membro del direttivo Anief, ai microfoni di Orizzonte Scuola ha dichiarato che il sindacato sperava di poter andare ad elaborare un contratto vero e proprio per le assegnazioni provvisorie e per le utilizzazioni: ‘Il contratto è triennale, dal prossimo anno dovrebbero entrare in vigore i vincoli per i quali abbiamo già espresso la nostra contrarietà. Avevamo proposto un contratto annuale per poi rinviare al prossimo anno l’elaborazione delle procedure ma tutto ciò non è stato possibile. Il nuovo contratto prevede l’ultrattività del contratto precedente e la specifica rispetto agli assunti dalle GPS e da concorso straordinario bis che potranno presentare domanda cartacea di assegnazione provvisoria’.