ATA ex LSU
ATA ex LSU

Abbiamo dato incarico ai nostri legali – che per onor di cronaca, hanno vinto la causa riguardante la famigerata “BANCA ORE”, facendo Giurisprudenza in tutta Italia – per un ricorso al Tribunale del Lavoro per il riconoscimento anzianità di servizio maturata dall’anno 2001 e fino all’avvenuta assunzione presso il Ministero dell’Istruzione e del Merito. La controversia da instaurare dinanzi al competente giudice del lavoro riguarda la questione degli “ex lsu”, che, a seguito del d.lgs. n. 81/2000 sono stati inseriti nelle scuole per svolgere le funzioni di collaboratori scolastici.

Con il D.M. n. 65/2001 si stabiliva di affidare, a soggetti “ex LSU”, a decorrere dal 1° luglio 2001, attraverso procedure di terziarizzazione, l’effettuazione di servizi riconducibili a quelli dell’assistente amministrativo. Una volta intervenuta la stabilizzazione del rapporto con il Ministero dell’Istruzione, tali soggetti non hanno ottenuto, tuttavia, il riconoscimento dell’anzianità maturata per il lavoro svolto in precedenza ai sensi del DM 65/2001. A parità di mansioni non si intravede, tuttavia, una ragione oggettiva che possa discriminare chi da sempre è stato assunto dal Ministero dell’Istruzione e quindi matura l’anzianità di servizio e chi invece viene assunto tramite procedura di stabilizzazione, dopo venti anni di lavoro svolto con la qualifica corrispondente al collaboratore scolastico.

A tal fine, abbiamo dato incarico ai nostri legali, per intraprendere un’azione concernente il diritto al riconoscimento dell’anzianità di servizio per il periodo prestato con funzioni assimilabili a quelle del collaboratore scolastico seppur formalmente al servizio della Cooperativa appaltatrice. I lavoratori interessati possono rivolgersi ai responsabili territoriali della Sicilia. Aspiriamo al giusto riconoscimento dopo 21 anni di “sfruttamento” conclude Aldo Mucci.