Stipendi, Direttiva UE vieta la disparità salariale di genere: trasparenza sulle buste paga, possibili risarcimenti

Date:

Nuova Direttiva UE sulla trasparenza degli stipendi – La tematica legata alla disparità di trattamento tra uomini e donni a proposito degli stipendi ha interessato di recente l’Unione Europea che ha scritto la parola fine sul segreto salariale tra i dipendenti pubblici e privati. Tra qualche giorno, infatti, sarà pubblicata la nuova norma sulla Gazzetta Ufficiale Europea che entro il 7 giugno del 2026 anche l’Italia dovrà recepire. Ma vediamo di cosa si tratta.

Gli stipendi delle lavoratrici e dei lavoratori (pubblici e privati) saranno pubblicati per evitare discriminazioni di genere

Così come riportato su un articolo del Corriere della Sera, in Europa le donne guadagnano in media il 13% in meno degli uomini. Tutto questo avviene nella massima segretezza. Come si fa dunque a contrastare tale disparità pur facendo lo stesso lavoro? Ad intervenire per eliminare questa ‘stortura’ è proprio una direttiva (Ue 2023/970) che si occupa di tutelare la parità di retribuzione fra uomini e donne. La norma prevede il divieto assoluto del segreto salariale tra tutti i dipendenti, sia pubblici che privati.

Dunque, dalla sua entrata in vigore e dal recepimento della stessa norma da parte del nostro Paese, le lavoratrici saranno in grado di conoscere gli stipendi dei colleghi che svolgono le medesime mansioni. Per dovere di cronaca si ricorda anche che la direttiva è stata pubblicata sulla Gazzetta ufficiale dell’Ue lo scorso maggio, ma entrerà in vigore in questi giorni. In Italia, così come accennato prima, la nuova norma dovrà essere recepita entro il 7 giugno del 2026.

L’obiettivo sarà quello di superare l’attuale gap tra i lavoratori di sesso maschile a sfavore delle colleghe. La norma sancirà una volta per tutte il principio della parità retributiva (gender pay gap).

Più informazioni chiare ed esaurienti sui livelli retributivi individuali e medi: a chi si rivolge la nuova direttiva sulla trasparenza degli stipendi

La direttiva stabilisce che i lavoratori e i loro rappresentanti abbiano il diritto di ricevere informazioni chiare ed esaurienti sui livelli retributivi individuali e medi, suddivisi per genere. Inoltre, saranno assolutamente vietate clausole contrattuali che impediscano ai lavoratori la divulgazione di informazioni sulla loro retribuzione o di chiedere informazioni in merito ad essa o alla retribuzione di altre categorie di lavoratori. Varrà dunque il principio della massima trasparenza.

Più nel dettaglio, “la direttiva si applica ai datori di lavoro del settore pubblico e privato. La presente direttiva si applica a tutti i lavoratori che hanno un contratto di lavoro o un rapporto di lavoro quale definito dal diritto, dai contratti collettivi e/o dalle prassi in vigore in ciascuno Stato membro, tenendo in considerazione la giurisprudenza della Corte di giustizia”, questo è il contenuto dell’articolo 2 della nuova norma.

Come richiedere il risarcimento in caso di discriminazione salariale di genere

Nel caso di una discriminazione salariale subita ai danni dei lavoratori e dalle lavoratrici basata sul genere, la direttiva stabilisce che è possibile ottenere un risarcimento che comprenda: “il recupero integrale delle retribuzioni arretrate e dei relativi bonus o pagamenti in natura, il risarcimento per le opportunità perse, il danno immateriale, i danni causati da altri fattori pertinenti che possono includere la discriminazione intersezionale, nonché gli interessi di mora”. In caso di contenzioso, infine, spetterà al datore di lavoro dimostrare di non aver violato le norme europee in materia di gender pay gap e di trasparenza retributiva.

Allegati

DIRETTIVA (UE) 2023/970 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO

Scuolainforma
Scuolainformahttps://www.scuolainforma.it
Scuolainforma è un blog di informazione per il mondo della scuola. La maggior parte dei suoi autori opera del settore della pubblica istruzione.

Share post:

Newsletter

Ultime Notizie

Potrebbe interessarti
Potrebbe interessarti

Roma, lite tra studentesse in un liceo della Capitale: intervengono i Carabinieri

Un incidente turbolento si è verificato in un istituto...

Concorsi Docenti 2024, prova orale: elenco avvisi USR estrazione lettera [in aggiornamento]

Concorsi Docenti 2024 - Il processo selettivo per i...

Stipendi NoiPA Aprile 2024: qualcosa non torna, cedolini ridotti di circa 100 euro

In Aprile 2024, alcuni dipendenti pubblici potrebbero notare una...