Aggiornamento Graduatorie Provinciali per le Supplenze
Aggiornamento Graduatorie Provinciali per le Supplenze

L’aggiornamento delle Gps, dato per certo fino a poche settimane fa per la primavera 2024, sembra ora in forse. Si vocifera infatti che le graduatorie provinciali per le supplenze vogliano essere rese triennali. Cosa c’è di vero al riguardo? Per il momento possiamo solo riportare le dichiarazioni rese dai sindacati. Per capire però esattamente cosa potrà accadere alle Gps occorre attendere l’8 novembre, data in cui è stato fissato un incontro tra il Ministero dell’Istruzione e del Merito e le organizzazioni sindacali. In questa occasione verrà proprio affrontata questa e altre tematiche connesse alle Gps stesse.

Quali novità potranno vedere le Gps

I passaggi da portare avanti per la costituzione delle GPS sono ancora tanti. Per prima cosa bisognerà decidere se far valere un nuovo Regolamento delle supplenze oppure prorogare l’OM n. 112 del 6 maggio 2022, con l’eventuale possibilità che vengano apportati correttivi. Pensiamo ad esempio all’aspetto dell’eccessiva rigidità delle sanzioni o al divieto di invio Mad.

Tra gli aspetti che andranno decisi c’è poi quello dell’aggiornamento delle Gps stesse come affermato da Roberta Vannini, segretaria generale Uil Scuola Rua Campania, nel corso del question time di Orizzonte Scuola del 30 ottobre 2023. In gioco ci sarebbe infatti, nelle intenzioni del Ministero, il riallineamento delle Gps e delle Gae. Ci potrebbe quindi essere la propensione a portare l’aggiornamento di entrambe nel 2025. A far slittare l’aggiornamento concorre anche la necessità, come spiegato dalla stessa sindacalista, di capire con che modalità i docenti precari potranno inserirsi nella seconda fascia Gps, alla luce dei nuovi percorsi abilitanti che interessano la scuola secondaria.

Infine secondo la bozza del nuovo regolamento sembrerebbe sparita la seconda fascia delle Gps per quanto riguarda la scuola dell’infanzia e primaria. Anche su questo punto però si attende l’ufficialità.