Docente tutor e orientatore
Docente tutor e orientatore

Se tutto filerà liscio a gennaio 2024 partiranno gli attesi percorsi abilitanti che riguarderanno i docenti della scuola secondaria. Entro tale periodo dovranno essere nominati dunque i docenti tutor che dovranno seguire i tirocinanti dei citati corsi. Questa figura verrà scelta tra i docenti di ruolo che verranno posti in posizione di esonero e semiesonero. Le loro cattedre saranno dunque ricoperte da supplenti nominati fino all’ultimo giorno delle lezioni. A gennaio si potrebbe dunque assistere ad un’ondata di nomine dalle graduatorie d’istituto.

La figura dei docenti tutor

Il Ministero, a fine ottobre, ha presentato ai sindacati il decreto per la nomina dei docenti tutor, alcuni dei quali avranno l’esonero dal servizio, altri il semiesonero. Si tratterà di:

  • 1.588 docenti in posizione di esonero  o
  • 3.176 docenti in semiesonero.

Il contingente previsto nel decreto si basa sulle presunte esigenze formative dei vari territori per i corsi previsti nella fase transitoria, che dovrà concludersi entro il 31/12/2024. I numeri possono quindi essere suscettibili di modifiche o variazioni. Nello specifico inoltre le figure previste sono quelle di tutor coordinatori, scelti tra i docenti in servizio presso le scuole secondarie, con la responsabilità di coordinare i tutor, distribuire i tirocinanti tra gruppi-classe e scuole, oltre a gestire la documentazione necessaria per l’e-portfolio, e di tutor dei tirocinanti, i quali operano nelle scuole per orientare, accompagnare e monitorare l’attività dei tirocinanti. Questi ultimi sono individuati e nominati dai dirigenti scolastici delle istituzioni scolastiche interessate tra i docenti a tempo indeterminato con almeno cinque anni di servizio d’insegnamento.

Supplenze sulle cattedre dei tutor

Sui posti dei docenti che saranno nominati tutor sarà possibile nominare supplenti. Trattandosi di nomine che con ogni probabilità interverranno dopo il 31 dicembre, saranno utilizzate le graduatorie di istituto e il contratto di supplenza avrà come scadenza l’ultimo giorno di lezione stabilito dal calendario regionale. Negli anni successivi le supplenze saranno disposte fino al 30 giugno. Le tempistiche esatte di nomina dei tutor non sono note ma si presume che l’incarico venga affidato a gennaio 2024. E poichè questi docenti, come abbiamo detto, saranno posti in esonero o semiesonero, abbandonando il servizio per dedicarsi ad altra attività, sulle loro classi, di necessità, bisognerà nominare un supplente per il prosieguo dell’attività didattica.