Bonus 500 euro
Bonus 500 euro 2021/22

Veniva data ormai per certa l’attivazione della carta del docente entro la fine di novembre. A dirlo erano state alcune fonti sindacali a seguito di alcuni confronti avvenuti col Ministero. Giunti però ormai al 29 novembre del bonus in questione non c’è traccia. E nemmeno è comparsa alcuna comunicazione sulla piattaforma dedicata che preannunci l’imminente apertura, come avvenuto a fine settembre per i docenti di ruolo. Dal sindacato Anief fanno sapere che in ogni caso entro la fine del 2023 dovrà essere attivata.

Cavallini (Anief): “Lo aspettiamo entro il 2023”

Ricordiamo che era stato il decreto Salva infrazioni a prevedere l’estensione della carta del docente, del valore di 500 euro, ai docenti supplenti con contratto al 31 agosto. Doveva essere corrisposto a settembre, per poi essere rinviato a novembre e ora non se ne sa più nulla. Al riguardo è intervenuto Stefano Cavallini di Anief, nel corso della diretta di Orizzonte Scuola del 28 novembre dedicata agli stipendi di docenti e ATA: “Abbiamo avuto delle consultazioni con NoiPA sull’accredito del bonus ai precari e ci avevano assicurato, circa 15 giorni fa, che l’iter si sarebbe dovuto concludere entro novembre di quest’anno. Novembre è ormai alla fine. Quindi ci auguriamo che gli importi vengano erogati entro il 31 dicembre. Me lo aspetto anche perché il 31 dicembre 2023 finisce l’esercizio finanziario di quest’anno“.

Nessuna novità per i precari al 30 giugno

Nulla cambia per i docenti precari con contratto al 30 giugno. Questi supplenti potranno solo fare affidamento sugli esiti favorevoli dei ricorsi per ottenere gli arretrati della carta del docente. Non sembra esserci alcuna intenzione da parte del Ministero di voler ulteriormente ampliare la platea dei beneficiari della carta del docente. Continuano però le vittorie con la corresponsione anche degli interessi.