Concorsi scuola secondaria
Concorsi scuola secondaria

Oggi il Ministero ha pubblicato i decreti ministeriali sia per il concorso della scuola dell’infanzia e primaria sia per la scuola secondaria, insieme alla tabella titoli e al programma oggetto delle prove. Entro la fine del 2023 uscirà l’atteso bando. Saranno dati agli aspiranti 30 giorni di tempo per presentare la domanda di partecipazione e gli stessi dovranno versare 10 euro a titolo di contributo di segreteria. Concentrandoci sulla scuola secondaria la domanda potrà essere presentata in un’unica regione per una sola classe di concorso per ogni grado più, eventualmente, per il sostegno nel relativo grado. Chi concorre per più procedure presenta comunque un’unica istanza e indica quelle a cui vuole partecipare. Vediamone i dettagli.

I requisiti d’accesso

Per quanto riguarda i requisiti per i posti comuni secondaria primo e secondo grado (è sufficiente un requisito):

  • laurea coerente con la classe di concorso oggetto del concorso + abilitazione per la specifica classe di concorso oppure
  • tre anni di servizio negli ultimi cinque, entro il termine di presentazione della domanda, svolti presso le scuole statali, anche non continuativi, di cui almeno uno specifico oppure
  • laurea coerente con la classe di concorso oggetto del concorso + 24 CFU conseguiti entro il 31 ottobre 2022 Per i 24 CFU bisognerà indicare data di conseguimento

Gli ITP (tabella B del DPR 19/2016) possono accedere con:

  • laurea di primo livello + abilitazione oppure
  • diploma di accesso alla classe di concorso (il requisito sarà in vigore fino al 31 dicembre 2024).

Per quanto riguarda i posti di sostegno sarà necessario il diploma di specializzazione conseguito ai sensi del DM n. 249/2010 per il grado richiesto (il titolo deve essere in possesso entro la scadenza per la presentazione della domanda; è previsto l’inserimento con riserva per chi ha conseguito il titolo estero ed entro la data di scadenza del bando ha presentato la domanda di riconoscimento).

Per ogni altro dettaglio rimandiamo al DECRETO MINISTERIALE N. 205 , la TABELLA TITOLI e il PROGRAMMA DI STUDIO DELLA SCUOLA SECONDARIA.