Percorsi formativi abilitanti
Percorsi formativi abilitanti

In base a quanto emerso nell’incontro di ieri tra sindacati e MUR entro il 20 dicembre 2023 dovrà arrivare il parere definitivo dell’ANVUR per l’avvio dei percorsi abilitanti. Previsto anche lo slittamento oltre la data del 28 febbraio 2024, indicata dal DPCM, per quanto riguarda i percorsi da 30 cfu (uscirà a tal proposito un nuovo provvedimento con la rimodulazione della data). Cosa sapere invece in merito all’erogazione dei corsi online? Di seguito alcuni chiarimenti circa le modalità con cui saranno previsti i percorsi abilitanti in presenza e in modalità telematica.

Percorsi abilitanti, cosa dice la normativa in merito all’erogazione telematica

Desta ancora dubbi la possibilità o meno di seguire i nuovi percorsi abilitanti in modalità telematica. Al riguardo ha fornito delucidazioni Chiara Cozzetto, rappresentante sindacale Anief, in occasione della live tenutasi il 29 novembre 2023 con Orizzonte Scuola. La sindacalista ha dunque precisato quanto segue:

“In base alla normativa i percorsi abilitanti devono essere online al 20%. La normativa ha anche previsto una deroga per i prossimi 3 anni scolastici. Quindi ancora per il 2023 e il 2024 i percorsi abilitanti possono essere fino al 50% online, mentre quelli per chi è già abilitato possono essere fino al 100% online.”

Chiara Cozzetto ha anche chiarito che le percentuali indicano il limite massimo di erogazione dei percorsi online, ma è poi la singola università a decidere. Al riguardo il Ministero, proprio in occasione dell’ultimo incontro, ha precisato infatti che è prerogativa del singolo ateneo decidere fino a quale percentuale erogare i corsi in modalità telematica (entro comunque il limite massimo fissato dalla normativa) perchè è il singolo ateneo ad organizzare la sua offerta formativa in base alla sua autonomia. Quindi teoricamente ci potrebbero essere università che bandiscono i 60 cfu al 100% del percorso online, e altre che invece bandiscono gli stessi percorsi con le attività al 50% online. Resta comunque fermo che i tirocini e i laboratori verranno svolti tutti in presenza.