Asilo nido
Bambino che disegna

Il Governo per il 2024 non solo ha riconfermato il cosiddetto bonus asilo nido, ma ha deciso anche di rafforzarlo portando il tetto massimo a 3.600 euro a determinate condizioni. Vediamo come ed entro quando è possibile inoltrare la richiesta.

Bonus asilo nido 2024

Come precedentemente anticipato, il bonus asilo nido l’anno prossimo spetterà a tutti i genitori di bambini fino a tre anni iscritti ad asili nido pubblici e privati autorizzati e, in caso di forme di assistenza domiciliare, con gravi patologie croniche. Per quanto riguarda gli importi il bonus sarà corrisposto nella misura di 3 mila euro a chi ha un Isee fino a 25 mila euro, di 2.500 euro a chi ha un reddito da 25.001 a 40 mila euro e di 1.500 euro dai 40.001 in su. L’importo massimo di 3.600 euro sarà invece versato qualora si richieda l’agevolazione per un figlio nato dopo il 1° gennaio 2024 e qualora nel nucleo familiare ci sia già almeno un altro figlio con meno di 10 anni. Si ricorda che l’Isee non deve superare i 40 mila euro.

Come e quando fare richiesta

Per ottenere il rimborso delle rette effettivamente pagate è necessario effettuare la prenotazione dei fondi a disposizione tramite l’apposita domanda Inps. Nel concreto, occorre inviare la richiesta attraverso il servizio online del sito ufficiale, accedendo tramite le proprie credenziali Spid, Cie o Cns. Una volta dentro basterà cliccare sulla voce ‘Inserimento’ e creare così una nuova domanda. In alternativa, è possibile rivolgersi ad un patronato. Si ricorda che per completare la procedura c’è tempo fino al 31 dicembre, mentre per l’inoltro della documentazione a sostegno delle spese sostenute si potrà procedere ancora fino a metà dell’anno successivo.