Concorso docenti
Concorso docenti

I posti attualmente autorizzati per l’imminente concorso sono pari a 30.216. Ormai certa è poi l’implementazione di ulteriori 14 mila circa, andando così a superare quota 40 mila. Non è però ancora chiaro se l’autorizzazione ufficiale degli ulteriori posti avverrà prima o dopo l’uscita dell’atteso bando (quest’ultimo secondo gli ultimi ‘rumors’ dovrebbe uscire prima dello stop natalizio). Occorre però fare alcune precisazioni. I numeri infatti dati fanno riferimento alle cattedre che saranno destinate a questo primo concorso, non andando però ad includere tutti i posti che risulteranno vacanti per l’a.s 2024/2025. Facciamo dunque chiarezza.

Immissioni in ruolo a.s 2024/25, suddivisione dei posti tra Gae e graduatorie di merito

Tutti i posti vacanti e disponibili ogni anno vengono autorizzati dal Mef e suddivisi al 50% tra i concorsi (attingendo quindi dalle graduatorie di merito) e al 50% dalle Gae (laddove ancora esistenti). Quando uscirà il bando dell’imminente concorso quindi non si fa riferimento a tutti i posti che saranno disponibili. Questo è quanto ha chiarito anche Roberta Vannini (Uil Scuola) al Question Time del 7 dicembre di Orizzonte Scuola. Non dimentichiamo infatti che per conoscere tutti i posti effettivamente vacanti per il prossimo anno scolastico occorrerà fare un conteggio complessivo che includa anche le cattedre che si libereranno a seguito dei pensionamenti e dei trasferimenti, che si conosceranno solo verso maggio/giugno come solitamente accade.

Laddove invece le Graduatorie ad Esaurimento saranno esaurite si attingerà solo dalle graduatorie concorsuali, a meno che non vada in porto lo strumento del doppio canale di reclutamento, attraverso cui, come secondo canale, si utilizzeranno o le Gps o altre graduatorie per titoli e servizi ‘ad hoc’ eventualmente create.