Tribunale
Toga, tribunale, legge

La Carta del Docente, detto anche Bonus Docenti, spetta anche al personale educativo. Il Tribunale di Arezzo e Bergamo hanno accolto il ricorso promosso dal 3 Educatori di ruolo volto all’attribuzione del Bonus Docenti del valore di Euro 500 per ciascun anno scolastico. La vittoria assume particolare rilievo in quanto allarga la platea dei beneficiari del Bonus.

La sentenza sulla Carta Docenti agli Educatori

Carta docenti: con Sentenza i Giudici rilevano che il D.P.R. n. 417/1974, (artt. 395 e 398), il D.Lgs. n. 297/1994 (art. 398), ed il C.C.N.L. comparto Scuola 2016-2018 (artt. 25, 26, 27, 28, 127, 128, 129 e 130), stabiliscono che:

  • a) il personale educativo è equiparato a quello docente sotto il profilo economico e sotto il profilo dello status giuridico,
  • b) il personale educativo è soggetto a precisi oneri formativi e di aggiornamento al pari del personale docente, e
  • c) la funzione educativa rientra nell’ambito della funzione docente.

Di conseguenza è diritto del personale educativo a vedersi attribuire detta Carta. A questo punto si auspica che la Giurisprudenza (o il Legislatore) possa dichiarare che tale equiparazione valga, com’è logico che sia, anche tra docenti a tempo determinato – già beneficiari della carta docenti per statuizione della Corte di Giustizia Europea – e personale educativo nella medesima situazione.

Avv. Amedeo Stoppa, foro di Arezzo