bonus 2024
bonus 2024

Quali sono i bonus confermati anche per il 2024? Quali sono i bonus e le agevolazioni prorogati anche se con decurtazioni? E ancora: quali sono i bonus che il Governo Meloni ha deciso di attivare in vista del nuovo anno e quali invece non ci saranno più. Ecco un punto della situazione sui bonus 2024.

Superbonus nel mirino da tempo del Governo Meloni sarà ridimensionato

Come noto il Superbonus, progetto nato per migliorare l’efficienza energetica, il consolidamento statico o la riduzione del rischio sismico degli edifici, è nel mirino del Governo Meloni e non rimarrà come è attualmente. Al momento, salvo ulteriori cambiamenti, la situazione dovrebbe essere la seguente: il Superbonus calerà al 70%. Rinnovati bonus verde e bonus barriere architettoniche.

Estese per un altro anno anche le agevolazioni sui mutui per l’acquisto della prima casa da parte di chi ha meno di 36 anni. È dedicato unicamente a chi ha un Isee non superiore ai 40 mila euro e richiede una cifra massima di 250 mila euro. Confermato anche il bonus Mobili ed Elettrodomestici anche se in Legge di Bilancio c’è un rifinaziamento al ribasso della spesa massima possibile.

Confermato il Bonus Asilo Nido mentre arriva il nuovo Bonus Mamme

Diventa più ricco il Bonus Asili Nido per le famiglie con già un minore under 10 e con un Isee fino a 40mila euro in cui nasca un nuovo figlio dal primo gennaio 2024. La manovra prevede 2.100 euro aggiuntivi, che portano il beneficio massimo a 3.600 euro, dagli attuali 3mila euro. Arriva il Bonus Mamme 2024 ovvero ci sarà una decontribuzione per le madri. Il bonus mamma lavoratrice è destinato alle donne dipendenti, sia nel settore pubblico che in quello privato, con contratto a tempo indeterminato, compreso il lavoro part-time. L’assegnazione del bonus varia in base al numero di figli: per le donne con due figli, il bonus è erogato fino al compimento dei 10 anni del figlio più piccolo. Per le donne con tre figli o più, il bonus continua fino al compimento dei 18 anni del figlio più giovane.

Confermato anche il Bonus Psicologo

Confermato il Bonus Psicologo. L’importo è riconosciuto una sola volta per un massimo di 1.500 euro alle persone con Isee inferiore a 15 mila euro, di mille euro a chi ha un Isee tra i 15 mila e i 30 mila euro, e di 500 euro per Isee superiore a 30 mila euro ma inferiore a 50 mila. Resta attivo, senza limiti di reddito, il bonus per l’acquisto di un televisore smart, a seguito dello smaltimento di un vecchio apparecchio. Consiste in uno sconto del 20% sul prezzo, fino a un massimo di 100 euro. Confermato solo per il primo trimestre del 2024 anche il bonus per le bollette di luce e gas destinato alle famiglie con Isee non superiore ai 15 mila euro.

Bonus Spesa con la social card Dedicata a Te

Confermata anche nella Legge di Bilancio la Social Card ‘Dedicata a te‘. La carta è di fatto un Bonus spesa che prevede l’acquisto di generi di prima necessità. In arrivo anche la Carta cultura e la carta del Merito, entrambe da 500 euro, cumulabili una legata alla soglia ISEE e una legata al raggiungimento del voto massimo 100 alla maturità.

Quali bonus non ci saranno più

Non sono stati rifinanziati il bonus vista, per l’acquisto di occhiali o lenti a contatto, il bonus casa green, che consentiva la detrazione Irpef del 50% sull’Iva nell’acquisto di case a classe energetica A e B, il bonus idrico da mille euro per l’acquisto e l’installazione di dispositivi per il risparmio di acqua e il bonus trasporti, cioè il contributo da 60 euro per l’acquisto degli abbonamenti ai mezzi pubblici.