Domanda partecipazione ai concorsi docenti
Domanda partecipazione ai concorsi docenti

Concorso docenti scuola secondaria di primo e secondo grado, gli aspiranti al nuovo concorso sono impegnati in questi giorni nella compilazione e nell’invio della domanda di partecipazione: ci sarà tempo sino al prossimo 9 gennaio. Come dichiarare i titoli di servizio nella propria domanda di candidatura?

Concorso scuola secondaria, come dichiarare i titoli di servizio nella domanda

Per quanto riguarda la dichiarazione dei titoli di servizio, il candidato dovrà scegliere, all’interno della sezione ‘titoli di servizio’, la tipologia di titolo di servizio tra le diverse voci. L’aspirante dovrà compilare obbligatoriamente questa sezione qualora nella sezione ‘Classe di concorso e titolo di accesso’, abbia scelto come tipologia di titolo di accesso l’opzione ‘Titolo di studio‘. Come è noto, è possibile partecipare al concorso con il titolo di studio solamente se abbinato ad almeno tre annualità di servizio di cui almeno una specifica sulla classe di concorso. Nella sezione ‘Altri titoli di servizio, invece, andranno inseriti gli altri servizi, utili per esempio ad usufruire, eventualmente, della riserva di posti.

Manuale per la prova scritta del concorso scuola: competenze pedagogiche, psico-pedagogiche e didattico-metodologiche.

La sezione ‘Titolo valido ai fini dell’accesso’

Per quanto riguarda i servizi da dichiarare nella sezione ‘Titolo valido ai fini dell’accesso‘, l’aspirante potrà dichiarare più periodi all’interno dello stesso anno scolastico, anche non continuativi. Nel caso in cui la somma di tali periodi dovesse raggiungere i 180 giorni, l’anno scolastico verrà considerato valido ai fini del requisito di accesso. Viene segnalato, comunque, che, al momento, a causa di un bug nella piattaforma, non è possibile l’inserimento di più servizi nello stesso anno scolastico. Il problema dovrebbe essere risolto in tempi brevi.

Manuale per la prova scritta del concorso scuola con schede di sintesi su competenze pedagogiche, psicopedagogiche e didattico metodologiche.

Inoltre, si ricorda che gli anni scolastici validi sono quelli compresi tra il 2018/19 e il 2022/23. L’anno scolastico, ai fini della sua validità, dovrà essere stato prestato, in maniera ininterrotta dal 1° febbraio sino al termine delle operazioni di scrutinio finale. Il sistema controllerà che almeno uno degli anni di servizio sia stato svolto sulla classe di concorso richiesta e i periodi di servizio potranno sovrapporsi solamente nel caso in cui siano stati svolti su classi di concorso diverse.