abilitazione sul sostegno
abilitazione

Percorsi abilitanti docenti, in attesa dell’avvio effettivo dei nuovi corsi abilitanti, sono diversi i quesiti che si stanno ponendo gli aspiranti in merito all’attivazione o meno dei corsi. In particolare, sono state espresse perplessità sui percorsi da 36 CFU, in quanto diverse Università hanno già comunicato che, quest’anno, non saranno attivati tali percorsi. 

Percorsi abilitanti all’insegnamento, perché alcune Università non attiveranno i corsi da 36 CFU?

In merito alla mancata attivazione dei percorsi da 36 CFU da parte di alcune Università, ha risposto Sonia Cannas, nel corso di un suo intervento a Orizzonte Scuola. ‘Nel DPCM è scritto che riconosceranno comunque i 24 CFU ovvero quelli disciplinati dal DM 616/2017 – ha esordito così l’esperta di normativa scolastica – Inoltre è scritto che possono essere riconosciuti altri CFU, conseguiti durante altri percorsi di studio, di cui 12 nell’area psicopedagogica. Questo, però, non significa che dei 24 CFU se ne riconoscano solamente 12. Alcune Università hanno scritto che non attiveranno percorsi abilitanti da 36 CFU ma si riferiscono, in particolare, a quelli che dovranno affrontare coloro che vinceranno il concorso. Siccome il concorso sarà espletato in questo anno scolastico, i vincitori, chiaramente, non farebbero in tempo a frequentare il corso abilitante e a firmare il contratto a tempo determinato per questo anno scolastico’. 

‘Pertanto – ha aggiunto Sonia Cannas – il percorso abilitante da 36 CFU post concorso, per i vincitori che accedono con i 24 CFU, non sarà attivato quest’anno da nessun ateneo. Quindi, quest’anno, le Università potrebbero attivare solamente i percorsi da 36 CFU per chi ha i 24 CFU e vuole accedere al percorso abilitante a prescindere dal concorso. Alcuni atenei, però, hanno detto che non avvieranno tali percorsi in quanto sostengono che sia, dal punto di vista amministrativo, un percorso diverso da quello da 60 CFU. Altri atenei, invece, considerano i percorsi da 60 CFU, si chiede il riconoscimento del 24 CFU e, a quel punto, il percorso diventa da 36 CFU. Nel DPCM stesso è specificato che il piano di studi sarà lo stesso dell’Allegato 5 che è quello previsto per il percorso da 36 CFU per i vincitori di concorso con i 24 CFU’.