organico aggiuntivo ATA
organico aggiuntivo ATA

Nella mattinata di oggi si è tenuto l’incontro webinar col Ministero dell’Istruzione e del Merito nel corso del quale sono state fornite ulteriori indicazioni alle scuole in tema di proroga dell’organico aggiuntivo ATA. Al webinar hanno partecipato il capo Dipartimento Jacopo Greco, la direttrice generale dell’Unità di missione PNRR Simona Montesarchio, la direttrice generale per le risorse umane e finanziarie Antonella Tozza, il direttore generale per i sistemi informativi e la statistica Davide D’Amico. Vediamo dunque cosa è emerso in merito alla durata dei contratti.

Durata contratti collaboratori scolastici e assistenti amministrativi e tecnici

Confermata la proroga dei contratti dei collaboratori scolastici dal 1 gennaio fino al 15 aprile 2024. Non è emersa nessuna possibilità di posticipare ulteriormente la data finale. Quanto invece agli assistenti amministrativi e tecnici ai fini della proroga vengono utilizzate le risorse del PNRR, per cui la durata del contratti dipende dalle risorse che le scuole hanno a disposizione, come ha precisato il Ministero. Il pagamento dei compensi non sarà a valere sui capitoli di bilancio e va curato dalle scuole. Per questo sono in corso delle interlocuzioni con NoiPA sull’elaborazione dei cedolini. Il Ministero ha poi dichiarato di rendersi conto che si tratta di un’operazione particolarmente gravosa per le istituzioni scolastiche.

Inoltre è stato chiarito che ha precedenza nella proroga chi è già stato destinatario di un incarico di assistente amministrativo e tecnico nel 2023. Il Ministero ha infine chiarito che i contratti di AA e AT non recheranno più la distinzione attribuita ad inizio contratto all’organico aggiuntivo del personale ATA tra PNRR e Agenda Sud: tutti saranno utilizzati per le finalità PNRR.