Decreto Milleproroghe
Decreto Milleproroghe

Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief, torna a parlare della necessità di confermare l’organico aggiuntivo ATA fino a giugno, con riguardo sia ai collaboratori scolastici che agli assistenti tecnici ed amministrativi. E lo fa puntando al Decreto Milleproroghe, nei confronti del quale si stanno presentando emendamenti nella speranza che possano essere approvati ai fini della conversione in legge del provvedimento.

Milleproroghe 2024, l’organico aggiuntivo ATA

Sappiamo che il ministero dell’Istruzione e del Merito ha convocato i sindacati per giovedì 18 gennaio, alla vigilia della scadenza della presentazione degli emendamenti al decreto milleproroghe in Parlamento, che la prima e quinta Commissione della Camera andranno presto a valutare. Già in occasione di questo incontro sarà possibile capire l’orientamento del MIM sull’organico aggiuntivo ATA. Pacifico (Anief), intanto, sulla tematica ha dichiarato:

“È bene che i deputati che stanno convertendo in legge il decreto Milleproroghe inseriscano tra le priorità da affrontare anche la proroga contrattuale di circa 10 mila lavoratori assunti nella scuola per fare fronte alle esigenze del Pnrr: i progetti per salvaguardare la dispersione e per elevare le competenze degli alunni più in difficoltà sono appena iniziati e andranno avanti fino al 2026, non si comprende per quale motivo dovremmo fare a meno del personale deputato a supportare tutto questo assieme ai docenti tutor e orientatori. Per questo riteniamo fondamentale prorogare il contratto per tutto il personale, dai collaboratori scolastici agli assistenti tecnico-amministrativo, almeno fino alla fine dell’attività didattica e che si si impegni per reperire i finanziamenti per prorogare gli stessi contratti per tutta la durata del PNRR e dell’Agenda per il Sud”.