Formazione continua: quando svolgerla? Ore eccedenti e spese di viaggio vanno retribuite

Date:

Nel panorama educativo attuale, la formazione continua del personale docente emerge come un pilastro fondamentale per lo sviluppo professionale. Secondo le recenti disposizioni dell’ipotesi contrattuale 2019/2021 approvata il 19 dicembre 2023 in CdM, la formazione dei docenti assume un ruolo strategico, dovendosi svolgere in orario di servizio, ma non durante le ore di insegnamento. Questo approccio mira a ottimizzare l’efficacia della formazione senza compromettere la qualità dell’insegnamento.

Integrazione della formazione continua nell’orario funzionale (40+40)

La formazione dei docenti è ora parte integrante delle attività funzionali. In caso di superamento delle 40+40 ore stabilite dal contratto, le ore aggiuntive di formazione vengono remunerate. Questo sistema di compensazione, che può includere pagamenti forfettari, è supportato dal fondo per il miglioramento dell’offerta formativa (MOF), garantendo così che i docenti siano adeguatamente incentivati.

Risorse per il rimborso delle spese per formazione fuori sede

Un aspetto importante è il rimborso delle spese di viaggio per il personale che partecipa a sessioni di formazione fuori sede. Questo non solo facilita l’accesso a opportunità formative di qualità, ma incoraggia anche la partecipazione attiva dei docenti in iniziative educative esterne.

Il Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro (CCNL) sottolinea il ruolo dell’amministrazione nel fornire le risorse necessarie per la formazione in servizio. La distribuzione di queste risorse segue criteri definiti a livello nazionale, assicurando un approccio equo e mirato allo sviluppo professionale.

Aggiornamento della formazione per i Docenti e il Personale ATA

Le somme destinate alla formazione devono essere prioritariamente impiegate per iniziative che rispondano alle esigenze specifiche del piano dell’offerta formativa. Questo approccio garantisce che la formazione sia direttamente correlata alle necessità attuali e future dell’istituzione scolastica. Inoltre, la formazione del personale ATA (Amministrazione, Tecnica e Ausiliaria) viene programmata con attenzione, coinvolgendo il DSGA (Direttore dei Servizi Generali e Amministrativi) e il personale stesso, per assicurare che le loro esigenze formative siano adeguatamente soddisfatte.

Gestione efficace delle risorse finanziarie per l’aggiornamento della formazione

Un aspetto cruciale è la gestione delle somme non impegnate. Le risorse allocate per la formazione che non vengono utilizzate entro l’esercizio finanziario rimangono vincolate per lo stesso scopo nell’anno successivo. Questo assicura che i fondi destinati alla formazione siano utilizzati in modo efficace e specifico.

Il dirigente scolastico gioca un ruolo fondamentale nell’assicurare la flessibilità dell’orario di lavoro, permettendo ai docenti di partecipare a iniziative formative. Questo include la possibilità di aggiungere giorni di formazione oltre i cinque previsti, con adeguate misure di sostituzione in linea con la normativa sulle supplenze brevi.

Formazione in orario di servizio ma non d’insegnamento

La formazione in orario di servizio ma non d’insegnamento rappresenta una svolta significativa nel mondo della scuola. Queste disposizioni non solo rafforzano l’impegno verso l’aggiornamento professionale dei docenti, ma assicurano anche che la formazione sia accessibile, equamente distribuita e direttamente collegata alle esigenze dell’istituzione scolastica.

L’approccio adottato riflette un impegno a lungo termine per l’eccellenza nell’educazione, garantendo che gli insegnanti siano sempre al passo con le metodologie didattiche più avanzate e le pratiche educative innovative.

In definitiva, queste politiche non solo valorizzano il ruolo dei docenti come professionisti in continuo sviluppo, ma contribuiscono anche a migliorare la qualità dell’istruzione offerta agli studenti, preparandoli efficacemente per le sfide del futuro.

Scuolainforma
Scuolainformahttps://www.scuolainforma.it
Scuolainforma è un blog di informazione per il mondo della scuola. La maggior parte dei suoi autori opera del settore della pubblica istruzione.

Share post:

Newsletter

Ultime Notizie

Potrebbe interessarti
Potrebbe interessarti

Roma, lite tra studentesse in un liceo della Capitale: intervengono i Carabinieri

Un incidente turbolento si è verificato in un istituto...

Concorsi Docenti 2024, prova orale: elenco avvisi USR estrazione lettera [in aggiornamento]

Concorsi Docenti 2024 - Il processo selettivo per i...

Stipendi NoiPA Aprile 2024: qualcosa non torna, cedolini ridotti di circa 100 euro

In Aprile 2024, alcuni dipendenti pubblici potrebbero notare una...