Denaro
Denaro

Il recente Contratto Collettivo Nazionale del Lavoro nel settore scuola ha introdotto incrementi salariali per il personale insegnante e ATA. Gli articoli 73 e 74 del contratto, consultabili alla pagina 91, prevedono un aumento delle indennità fisse. Le tabelle fornite consentono di calcolare l’incremento netto medio mensile delle retribuzioni, partendo dai DSGA fino al personale ATA e docente. Importante notare che questi aumenti sono retroattivi dal 1 gennaio 2022, comportando arretrati accumulati fino al mese di dicembre, equivalenti a 24 mensilità. Dopo la firma del CCNL, attesa a giorni, si attende la liquidazione.

Tabelle Indennità fisse, i nuovi importi negli stipendi

Adesso si attende che vengano pagati i 26 (includendo gennaio e febbraio 2024) mesi di arretrati spettanti, per cui rivediamo assieme le tabelle contenute a pagina 91 dell’ipotesi di contratto relative alle indennità fisse mensili, ovvero indennità di direzione, RPD e CIA. Gli importi delle tabelle ministeriali sono al lordo. Ricordiamo inoltre che a questi importi va aggiunta l’una tantum spettante al personale scolastico e mai pagata.