scrivania con computer
scrivania con computer

Con la firma definitiva del CCNL Scuola 2019-21 avvenuta il 18 gennaio viene confermato, tra le novità, l’obbligo del possesso della certificazione internazionale di alfabetizzazione digitale per il personale ATA delle graduatore di terza fascia. L’obbligo riguarda sia chi si inserirà ex novo negli elenchi sia chi è già inserito, sebbene con tempistiche di adeguamento diverse. Inoltre il certificato deve essere posseduto come titolo d’accesso da tutti i profili, ad esclusione dei collaboratori scolastici. Vediamo cosa sappiamo al riguardo sulla base di quanto stabilisce il CCNL e quali tempistiche di conseguimento dovranno essere rispettate.

Cosa dice il CCNL Scuola sulla certificazione internazionale

Il testo del CCNL Scuola presenta una dichiarazione congiunta (n. 5) che afferma: “Le parti precisano che per certificazione internazionale di alfabetizzazione informatica deve intendersi la certificazione rilasciata da un ente accreditato presso l’ente di accreditamento nazionale che attesta la competenza e l’indipendenza degli organismi di certificazione e la conformità delle certificazioni ai framework europei. Tale certificazione deve essere registrata presso il medesimo ente di accreditamento, essere in corso di validità all’atto dell’iscrizione in graduatoria, attestare il superamento di un test finale relativo all’acquisizione delle competenze informatiche richieste, tra le quali: conoscenza dei sistemi operativi, di word processor, di fogli elettronici, di gestione della posta elettronica.”

Il Ministero al riguardo dovrebbe fornire, come più volte richiesto dai sindacati, maggiori indicazioni sugli attestati che rientrano nella nozione di certificato internazionale di alfabetizzazione digitale, oppure, come a tratti suggerito, potrebbe concedere una dilazione dei termini per consentire agli aspiranti di adeguarsi alla normativa.

Graduatorie ATA terza fascia, obbligo entrata in vigore possesso certificato internazionale

Le norme del Capo I del CCNL relative all’ordinamento del personale ATA entrano in vigore il 1° maggio 2024 (il giorno 1 del mese successivo ad un periodo dilatorio pari a 3 mesi dalla sottoscrizione definitiva del presente CCNL). Poiché quest’anno sono attesi l’aggiornamento e la riapertura delle graduatorie ATA di terza fascia il contratto stabilisce che:

  • il personale già inserito in graduatoria e che non ha mai svolto supplenza deve acquisire la certificazione ed esserne in possesso al momento della presentazione della domanda di aggiornamento;
  • il personale che effettua un nuovo inserimento deve ugualmente essere in possesso della certificazione quando presenta domanda.

Gli aspiranti che invece hanno svolto almeno un giorno di servizio hanno un anno di tempo dall’entrata in vigore della norma del CCNL per conseguirla e non decadere dalla graduatoria. La scadenza è dunque fissata in questo caso al 1 maggio 2025.