Concorso docenti
Concorso docenti

Concorsi docenti, l’iter procedurale sta proseguendo dritto verso la pubblicazione dei calendari riguardanti le prove scritte dei prossimi concorsi infanzia, primaria e secondaria. Le ultime novità provenienti dal Ministero dell’Istruzione e del Merito hanno riguardato la pubblicazione di due nuovi decreti che hanno provveduto ad aggiornare alcune aggregazioni territoriali. Inoltre, il prossimo 26 gennaio scadrà il termine per la presentazione delle candidature ai fini della composizione delle commissioni giudicatrici.

Concorsi docenti, le ultime novità dal Ministero dell’Istruzione

Il decreto con la ripartizione regionale dei 14.438 posti aggiuntivi

Nei giorni scorsi, il Ministero dell’Istruzione ha provveduto a pubblicare il decreto riguardante la suddivisione regionale degli ulteriori 14.438 posti che sono stati aggiunti ai bandi pubblicati il 6 dicembre scorso e che hanno portato a 44.654 le cattedre complessivamente disponibili. Peccato che il decreto sia uscito ampiamente in ritardo rispetto alla finestra temporale di invio delle domande di partecipazione ai concorsi: i candidati avrebbero potuto avere un quadro più chiaro dei posti a disposizione nella regione prescelta, nella loro classe di concorso.

Manuale per la prova scritta del concorso scuola: competenze pedagogiche, psico-pedagogiche e didattico-metodologiche.

Le nuove aggregazioni regionali disposte dal Ministero

Il dicastero di Viale Trastevere ha pubblicato anche due nuovi decreti che annullano le precedenti aggregazioni regionali disposte inizialmente in allegato ai bandi: i candidati interessati dovranno, pertanto, consultare le nuove indicazioni in vista dell’uscita dei calendari riguardanti le prove scritte.

Manuale per la prova scritta del concorso scuola con schede di sintesi su competenze pedagogiche, psicopedagogiche e didattico metodologiche.

Sino al 26 gennaio si può presentare domanda per le commissioni giudicatrici

Giova ricordare, inoltre, che sino al prossimo 26 gennaio sarà possibile presentare domanda come membri delle commissioni esaminatrici dei prossimi concorsi: per accedere alla compilazione dell’istanza occorre essere in possesso delle credenziali SPID oppure quelle della Carta di Identità Elettronica (CIE) o, in alternativa, di un’utenza valida per l’accesso ai servizi presenti nell’area riservata del Ministero dell’istruzione e del merito, con l’abilitazione specifica al servizio “Istanze on Line (POLIS)”. Il servizio è eventualmente raggiungibile anche attraverso l’applicazione “Concorsi e procedure selettive”, collegandosi all’indirizzo www.miur.gov.it, attraverso il percorso “Argomenti e Servizi > Servizi > lettera P > Piattaforma Concorsi e Procedure selettive, vai al servizio”. Le istanze presentate con modalità diverse non saranno prese in considerazione.