Emendamenti al Parlamento
Emendamenti al Parlamento

Mobilità docenti e vincolo triennale di permanenza, Fratelli d’Italia ha presentato un emendamento al decreto Milleproroghe riguardante una possibile deroga sulla rigida imposizione relativa al vincolo triennale su sede per i docenti neoassunti.

Mobilità docenti, Fratelli d’Italia ha depositato un emendamento al decreto Milleproroghe per la deroga del vincolo triennale

L’emendamento presentato dal partito guidato dalla premier Giorgia Meloni si pone come obiettivo quello di posticipare l’applicazione del vincolo triennale di permanenza all’anno scolastico 2024/25. Ecco il testo dell’emendamento: ‘Ai docenti della scuola dell’infanzia, primaria e secondaria, a qualunque titolo destinatari di nomina a tempo indeterminato su ogni tipologia di posto, si applicano, a decorrere dalle immissioni in ruolo disposte per l’anno scolastico 2023/2024 per gli anni scolastici 2023/2024 e 2024/2025, le disposizioni di cui all’articolo 13, comma 5, del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 59″.

Il citato comma 5 dell’articolo 13 del DL N. 59/2017 riporta quanto segue: ‘…Il docente è tenuto a rimanere nella predetta istituzione scolastica, nei medesimi tipo di posto e classe di concorso, per non meno di tre anni, compreso il periodo di prova, cui si aggiunge, per i soggetti di cui al comma 2 del presente articolo e all’articolo 18-bis, il periodo necessario per completare la formazione iniziale e acquisire l’abilitazione, salvo che nei casi di sovrannumero o esubero o di applicazione dell’articolo 33, commi 5 o 6, della legge 5 febbraio 1992, n. 104, limitatamente a fatti sopravvenuti successivamente al termine di presentazione delle istanze per la partecipazione al relativo concorso. Il docente può presentare, in ogni caso, domanda di assegnazione provvisoria e utilizzazione nell’ambito della provincia di appartenenza e può accettare il conferimento di supplenza per l’intero anno scolastico per altra tipologia o classe di concorso per le quali abbia titolo’.

L’emendamento al decreto Milleproroghe si pone come principale obiettivo quello di favorire un regolare avvio del prossimo anno scolastico 2024/25. La proposta emendativa presentata da Fratelli d’Italia non intende influire sulla procedura riguardante le assunzioni straordinarie dei docenti di sostegno da prima fascia GPS.