Concorso DS
Concorso DS

Concorso DS 2024: determinante per lo svolgimento della preselettiva, il numero dei candidati – Il concorso ordinario per Dirigenti Scolastici rappresenta un’opportunità per tanti docenti di ruolo che aspirano a ricoprire ruoli dirigenziali nel settore della pubblica istruzione. Con la scadenza dei termini di presentazione delle domande, lo scorso 17 gennaio, molti candidati sono in attesa di sapere se si svolgerà o meno la fase preselettiva prima delle prove ufficiali.

Concorso DS 2024: si è in attesa che il MiM pubblichi il dato relativo al numero delle domande presentate

La fase preselettiva del concorso, infatti, è strettamente legata al numero delle domande di partecipazione ricevute. Nello specifico, tale fase si rende necessaria solo se il numero di candidati supera quattro volte il numero dei posti disponibili. Ciò significa che non è il numero di candidature per regione a contare, ma il totale complessivo delle istanze.

In attesa dei dati, che a breve verranno pubblicati dal MiM, sul numero delle istanze di partecipazione presentate dai candidati, si illustrano alcune importanti informazioni circa le prove del concorso di cui in oggetto.

Le prove del Concorso DS 2024

Una eventuale prova preselettiva

Questa prova, se richiesta, sarà di tipo computer based e durerà 75 minuti, durante i quali i candidati dovranno rispondere a cinquanta quesiti a risposta multipla. Lo svolgimento delle prove avviene presso le sedi (laboratori informatici) designate dagli Uffici Scolastici Regionali.

La prova scritta

Anche la prova scritta si svolge a livello regionale, con una durata di 180 minuti. I candidati dovranno rispondere a cinque quesiti a risposta aperta, coprendo gli ambiti disciplinari indicati dal DM, oltre a due quesiti in lingua inglese.

La prova orale

La prova orale, della durata minima di trenta minuti, si articola in tre parti: un colloquio sugli ambiti disciplinari, una verifica delle competenze informatiche e la conoscenza della lingua inglese.

Concorso DS 2024: valutazione e graduatoria

Le commissioni del concorso hanno a disposizione 230 punti per la valutazione dei candidati, suddivisi tra prova scritta, prova orale e valutazione dei titoli. La graduatoria finale si baserà su questi punteggi, con meccanismi di preferenza di genere in caso di parità di punti, favorendo i candidati maschi.

La partecipazione al concorso per Dirigenti Scolastici richiede una preparazione attenta e la conoscenza delle diverse fasi del processo selettivo. Resta fondamentale, infine, tenersi sempre aggiornati sulle comunicazioni ufficiali del MIM o degli USR per comprendere se sarà necessaria la fase preselettiva e per prepararsi adeguatamente alle prove successive.