Enti di Certificazione Linguistica accreditati al MiM
Enti di Certificazione Linguistica accreditati al MiM

L’11 gennaio 2024 l’istituto Cervantes ha formalmente informato il Ministero dell’Istruzione, denunciando presso la Procura della Repubblica la presenza di sessioni di esame non autorizzate e la conseguente emissione di certificati fraudolenti utili per le GPS e i concorsi.

L’Istituto Cervantes ha recentemente segnalato il problema riguardante la circolazione di false certificazioni DELE (Diplomas de Español como Lengua Extranjera), emesse abusivamente su carta intestata dell’istituto stesso.

False certificazioni DELE per GPS e concorsi: le indagini e le misure di sicurezza contro le frodi

Nel dettaglio, l’Istituto Cervantes, l’ente accreditato per il rilascio delle certificazioni DELE (lingua spagnola), ha scoperto un sito web creato ad arte per imitare quello ufficiale, permettendo ai candidati di accedere al rilascio di certificati digitali falsi che simulano fedelmente quelli originali.

Di fronte a tale frode, l’istituto ha esortato il Ministero dell’Istruzione a intensificare i controlli sui titoli dichiarati, fornendo anche uno strumento di verifica online per garantire l’autenticità dei certificati.

Certificazioni linguistiche: il ruolo e l’importanza per le GPS e i concorsi

Le certificazioni linguistiche, tra cui quelle rilasciate dall’Istituto Cervantes, rivestono un ruolo cruciale per l’accesso a determinate posizioni nel settore dell’istruzione, come evidenziato dal DM 3889 del 7 marzo 2012. Tale decreto ministeriale stabilisce gli enti accreditati per il rilascio di tali certificazioni, con un elenco aggiornato disponibile sul sito del Ministero dell’Istruzione.

Il Ministero dell’Istruzione fornisce regolarmente aggiornamenti e chiarimenti sulle certificazioni linguistiche riconosciute valide, specialmente in occasione di aggiornamenti delle GPS (Graduatorie Provinciali Supplenti). La FAQ 21, ad esempio, dettaglia quali certificazioni sono accettate e come vengono riconosciute quelle ottenute all’estero, sottolineando l’esclusione delle certificazioni rilasciate dai Centri linguistici di Ateneo e confermando la validità internazionale dei titoli rilasciati dagli enti certificati.