Green Pass sarà valido 12 mesi, approvato emendamento da Commissione alla Camera
Green Pass sarà valido 12 mesi, approvato emendamento da Commissione alla Camera

È stato indetto un concorso pubblico per esami per 100 posti di assistente parlamentare della Camera dei Deputati. Per l’invio della domanda di partecipazione occorre disporre di un’identità SPID. Il termine per l’invio della domanda di partecipazione scade il 26 febbraio 2024, tassativamente alle ore 18. Vediamo a chi è rivolto questo concorso e come fare per candidarsi.

Quali sono i requisiti necessari per partecipare al concorso

È indetto un pubblico concorso, per esami, a cento posti di Assistente parlamentare. Quali sono i requisiti per essere ammessi al concorso? Per l’ammissione al concorso è necessario il possesso dei seguenti requisiti: a) cittadinanza italiana; b) età non superiore a 40 anni. Il limite di età è da intendersi superato alla mezzanotte del giorno del compimento del 40° anno; c) diploma di istruzione secondaria di secondo grado; d) idoneità fisica all’impiego valutata in relazione alle mansioni professionali dell’assistente parlamentare; e) godimento dei diritti politici; f) assenza di sentenze definitive di condanna, o di applicazione della pena su richiesta, per reati che comportino la destituzione ai sensi dell’articolo 8 del Regolamento di disciplina per il personale.

La domanda di partecipazione al concorso deve essere inviata per via telematica esclusivamente attraverso l’applicazione disponibile all’indirizzo concorsi.camera.it, raggiungibile anche dal sito istituzionale della Camera dei deputati, camera.it. Per accedere all’applicazione i candidati devono essere in possesso di un’identità nell’ambito del Sistema pubblico di identità digitale (SPID).

Come si struttura la prova d’esame

Gli esami consistono in una prova selettiva, due prove scritte e una prova orale. La prova selettiva consiste in 60 quesiti, a risposta multipla e a correzione informatizzata. L’ammissione alle prove scritte è deliberata al termine della prova selettiva. Sono ammessi alle prove scritte i candidati che, in base al punteggio riportato nella prova selettiva, si siano collocati entro il 500° posto. Nella prova selettiva saranno presenti quesiti attitudinali relativi alla comprensione verbale e al ragionamento verbale, sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, su primo soccorso, prevenzione incendi e lingua inglese.

Le prove scritte sono due: la prima prova consiste nella risposta a un questionario, composto da quattro quesiti a risposta aperta, di cui due concernenti Elementi di diritto costituzionale; uno concernente Elementi di diritto parlamentare e uno concernente la Storia d’Italia dal 1861 ad oggi. La seconda prova consiste nella risposta a un questionario, composto da quattro quesiti a risposta aperta, di cui uno concernente la Sicurezza nei luoghi di lavoro; uno concernente la materia Prevenzione incendi; uno concernente la materia Primo soccorso e uno concernente Elementi di cerimoniale nazionale e internazionale.

La prova orale consiste in un colloquio teso a completare la valutazione della preparazione e dell’aggiornamento culturale del candidato nelle materie, competenze informatiche e web di base e lingua inglese. Il punteggio complessivo è costituito dalla media tra il punteggio medio delle prove scritte e il punteggio della prova orale. Ecco il link al bando completo per il Concorso alla Camera dei Deputati.