GLO per l'inclusione scolastica
PEI e GLO

Il gruppo di lavoro operativo per l’inclusione scolastica (GLO) è un organismo collegiale stabilito e disciplinato dal Decreto Interministeriale M.I. 29.12.2020, n. 182 che si occupa della stesura del nuovo modello del Piano Educativo Individualizzato. Ai sensi del D.lgs, n.66/2017, il GLO si riunisce diverse volte all’anno, in base anche all’esigenze riscontrate: in genere si prevedono tre incontri, uno ad inizio anno, uno intermedio e uno finale. È obbligatoria la verifica intermedia? È indispensabile la presenza di tutti i componenti? Devono firmare tutti?

Normativa di riferimento

ll riferimento normativo principale è l’art. 15 c. 10 della L. 104/92, modif. nel 2019, che dice che il GLO ha, tra gli altri compiti, anche quello di verificare il processo di inclusione, e quindi anche il PEI. Il DL 182/20 stabilisce che gli incontri del GLO sono tre: uno iniziale, uno intermedio, e uno per la verifica finale (ricordiamo che il nuovo CCNL prevede che le riunioni possano essere svolte on line). Nello specifico l’art. 4 commi 1, 2 e 3 afferma che:

1. Il GLO si riunisce entro il 30 di giugno per la redazione del PEI provvisorio di cui all’articolo 16 e – di norma – entro il 31 di ottobre per l’approvazione e la sottoscrizione del PEI definitivo.
2. Il PEI è soggetto a verifiche periodiche nel corso dell’anno scolastico al fine di accertare il raggiungimento degli obiettivi e apportare eventuali modifiche ed integrazioni. Il GLO si riunisce almeno una volta, da novembre ad aprile, per annotare le revisioni ed effettuare le relative verifiche intermedie.
3. Il GLO si riunisce ogni anno, entro il 30 di giugno, per la verifica finale e per formulare le proposte relative al fabbisogno di risorse professionali e per l’assistenza per l’anno successivo.

È obbligatorio il GLO intermedio?

Il GLO stesso può constatare se ci sono revisioni da fare del PEI in base alle esigenze riscontrate nel corso dell’anno dall’alunno certificato: se emergono criticità o si rendono necessarie modifiche, deve essere convocato. Se effettivamente non si rileverà il bisogno di revisioni, se ne prende atto e si formalizza la decisione nel verbale. Il Gruppo va comunque sempre convocato al completo, invitando formalmente tutti i membri indicati nel decreto costitutivo del dirigente.
In base alle Linee Guida, pag. 11,tutti i membri devono firmare solo il PEI iniziale: per eventuali modifiche approvate in quello intermedio è sufficiente, oltre al verbale, la firma del dirigente  nel frontespizio del documento.